11 novembre 2016 18:11

Gianni Berengo Gardin
Chiesa di San Lorenzo, San Vito al Tagliamento
Fino all’8 gennaio 2017
“Quando fotografo”, ha detto Berengo Gardin, “amo spostarmi, muovermi. Non dico danzare come faceva Cartier-Bresson, ma insomma cerco anch’io di non essere molto visibile. Se devo raccontare una storia, cerco sempre di partire dall’esterno: mostrare dov’è e com’è fatto un paese, entrare nelle strade, poi nei negozi, nelle case e fotografare gli oggetti”. La mostra, tratta dalle collezioni del circolo della Gondola di Venezia e del Craf di Spilimbergo, è un omaggio a Berengo Gardin che ha cominciato la sua carriera di fotografo tra le due città.

Robert Rive
Fondazione fotografia di Modena
Fino all’8 gennaio 2017
L’esposizione è dedicata al fotografo di origini francesi che nella seconda metà del diciannovesimo secolo ha ritratto molte delle più famose città italiane. Le immagini provengono da diversi album originali realizzati da Rive nel suo laboratorio di Napoli. Un’ultima sezione è dedicata a Napoli e alle città della costiera amalfitana.
Sebbene ci siano poche notizie sulla vita del fotografo, gli studiosi sostengono che la sua opera sia stata realizzata principalmente in Italia.

Sebastião Salgado
Chiesa di San Giacomo in San Domenico, Forlì
Fino al 29 gennaio 2017
Genesi è l’ultimo grande progetto di Salgado, un viaggio, durato otto anni nei cinque continenti e dedicato alla salvaguardia dell’ambiente. La mostra ospita oltre 200 fotografie che raccontano luoghi che vanno dalle foreste tropicali dell’Amazzonia, del Congo, dell’Indonesia e della Nuova Guinea ai ghiacciai dell’Antartide, dalla taiga dell’Alaska ai deserti dell’America e dell’Africa fino ad arrivare alle montagne dell’America, del Cile e della Siberia.

Rodrigo Pais
Museo di Roma in Trastevere
Fino al 15 gennaio 2017
Il fotografo romano ha dedicato molto del suo lavoro a ritrarre la sua città. La mostra è organizzata in tre sezioni. La prima ricostruisce lo sviluppo edilizio pubblico e privato di Roma dagli anni cinquanta agli anni novanta del novecento. La seconda racconta le lotte per il diritto alla casa e la terza è dedicata alle periferie della capitale.

Fotografica. Festival di Fotografia Bergamo
Palazzo della Ragione, Bergamo
Fino al 30 novembre 2017
Questa prima edizione della rassegna è dedicata ai migranti. La mostra One day ospita oltre sessanta immagini scattate da Alessandro Penso che ha seguito i migranti e richiedenti asilo in Europa, per un periodo di sei anni. E poi La prima Aurora di Simone Cerio racconta il viaggio di Ibrahim dall’Eritrea alla Sicilia. Oltre alle mostre ci sono incontri, dibattiti e visite guidate.

Per segnalare una mostra di fotografia scrivere a: mostre@internazionale.it