Lungo ma non troppo

30 agosto 2011 10:00

Non mi piace fare il gradasso su un tema come questo, e per ovvie ragioni. Ma in realtà non sono ben dotato. È un problema? Le dimensioni contano?–Lettera firmata

Secondo Tatu Westling, economista dell’università di Helsinki, le dimensioni sono importanti anche per l’economia. Erezioni nella media (13,5 centimetri) sono correlate ai più alti redditi nazionali lordi. Ma se lei avesse la prestanza di un cavallo, forse per il suo paese sarebbe peggio.

Westling ha applicato una tecnica, la cross-country growth regression, che individua quei fattori, come i livelli di scolarizzazione e le strutture politiche, in base ai quali si spiegano le differenze tra i tassi di crescita degli stati. E ha inserito come variabile i dati sulla misura del pene. La sua ricerca, chiamata “economia sardonica”, insegna che serve cautela con simili analisi statistiche e con dati di dubbia provenienza.

Per esempio, in SuperFreakonomics di Steven Levitt e Stephen Dubner si legge che secondo i ricercatori francesi i loro connazionali sono i più dotati. Perciò, non si preoccupi se non contribuisce alla ricchezza del suo paese. E comunque siamo in crisi economica. In ogni caso, non scarti l’idea di comprare una pompetta per l’allungamento del pene. Non si sa mai.

Internazionale, numero 912, 26 agosto 2011

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Controllo bagagli
Le regole
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.