Sommario

803 (10 / 16 luglio 2009)

Nessun colpevole a Mosca

Caso Politkovskaja. Il primo processo per l’omicidio della reporter russa è finito con l’assoluzione degli imputati. Poi la sentenza è stata annullata. Storia di un’indagine ancora aperta

803 (10 / 16 luglio 2009)

Blog

Il trionfo del default

Graphic journalism

Cartoline da Cuba

Un fumetto di Olivier Deprez

pubblicità

Opinioni

Il valutatore valutato

Visti dagli altri

Fotografia di un impero

La holding della famiglia Berlusconi è stata colpita dalla crisi. Ma il premier italiano non deve temere per la sua pensione

Viaggi

Le Hawaii africane

Nel mare di São Tomé si va in surf usando la tambua, una tavola intagliata a mano costruita riciclando le vecchie canoe

pubblicità

Economia

La ricetta di Stiglitz

Contro la crisi sono stati decisi finora solo piani nazionali. Ma servono al più presto misure coordinate a livello mondiale. La proposta del premio Nobel per l’economia

Americhe

La crisi in Honduras verso una svolta

In copertina

Nessun colpevole a Mosca

Il primo processo per l’omicidio di Anna Politkovskaja si era concluso a febbraio con l’assoluzione degli imputati. Ma il 25 giugno la sentenza è stata annullata

Economia e lavoro

Paese che vai welfare che trovi

Piccoli oggetti sparsi in valigia

Fate così: dividete gli oggetti in categorie e raccoglieteli nelle borsette di nylon. Leggi

pubblicità

Portfolio

Laboratorio Giappone

Le foto del gruppo Nippon kobo

Testimone

Era di poche parole. Brusca e spiccia come a volte i russi sanno essere. Avevamo cominciato a pubblicare i suoi articoli perché era la migliore ed era tra i pochi giornalisti che hanno raccontato la guerra in Cecenia. “A chi in occidente mi vede come la principale militante contro Putin rispondo che io non sono una militante, sono una giornalista. E basta. E il compito del giornalista è quello di informare. Quanto a Putin, ne ha fatte di tutti i colori e io devo scriverne”. Anche quest’anno il festival di Internazionale si svolgerà a Ferrara nel primo weekend di ottobre, dal 2 al 4, negli stessi giorni dell’anniversario della morte di Anna Polit­kovskaja. Una delle novità sarà un premio intitolato alla reporter russa uccisa a Mosca tre anni fa e riservato a giovani giornalisti di tutto il mondo che si sono distinti per le loro inchieste. Un modo per ricordare Anna Polit­kovskaja. Ma soprattutto per incoraggiare, far conoscere e aiutare tutti i ragazzi che hanno deciso di raccogliere il suo testimone. Leggi

Visti dagli altri

Un decoder per due

Silvio Berlusconi e Rupert Murdoch hanno interessi e personalità simili. E quando si scontrano è difficile separare il piano economico da quello politico

Cultura

Per una letteratura del Mediterraneo

Nata nel sud della Francia, l’associazione Editeurs sans frontières lavora da anni per mettere in contatto editori europei, nordafricani e mediorientali

Opinioni

L’Honduras e noi

pubblicità

Opinioni

Il fumo uccide ancora

Opinioni

Rivoluzioni in rete

Scienza

Aritmetica animale

Molte specie animali, anche quelle poco evolute, sono in grado di svolgere semplici operazioni matematiche. Secondo gli scienziati le loro abilità sono innate

Asia e Pacifico

Thailandia, nuovi attentati nel sud

Opinioni

L’uomo che bussa

pubblicità

Africa e Medio Oriente

La Liberia fa i conti con il passato

Opinioni

Cesarismo latino

Opinioni

167.903

Attualità

La rivolta degli uiguri

Nella provincia del Xinjiang sono scoppiati duri scontri tra la popolazione uigura e i cinesi han

Isole Marshall

Il giorno dei due soli

L’oceano Pacifico rischia di sommergere per sempre le Isole Marshall. Uno scrittore vuole salvare la cultura orale dei suoi abitanti. E metterla online

Ritratti

Michaëlle Jean. La piccola regina

Emigrata da Haiti, è la governatrice generale del Canada. A poco più di un anno dalla fine del suo mandato, ha deciso di moltiplicare gli sforzi per garantire maggiori diritti agli inuit

Opinioni

Voci poetiche

Attualità

Emarginati a casa propria

A Kashgar, capitale storica del Xinjiang, gli uiguri sono tenuti sotto controllo anche in moschea

Libia

Resistenza libica

Da quando il colonnello Gheddafi ha deciso di aprirsi all’occidente, il paese è cambiato. Ma molti libici preferiscono la tradizione al progresso. E temono i vizi della modernità

Scienza e tecnologia

Fisioterapia del videogioco

Attualità

Un popolo che lotta per sopravvivere

La protesta nel Xinjiang ha radici storiche e culturali. La scelta di Pechino di insediare cinesi han nella provincia ha messo a rischio l’identità degli uiguri

Opinioni

Vedere ciò che fa comodo

In copertina

Un test importante per la giustizia russa

A settembre comincerà il nuovo processo per il delitto Politkovskaja. Le autorità vogliono una condanna esemplare. Ma con le prove a disposizione sarà difficile

Europa

Il futuro della Croazia e l’eredità di Tudjman

Opinioni

Teheran è la mia casa

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.