Sommario

825 (11 / 17 dicembre 2009)

Africa: chi ha rubato la terra

Allarmati dall’emergenza alimentare, i paesi ricchi corrono ad accaparrarsi le piantagioni africane svendute dai goveni locali. È l’inizio di un nuovo imperialismo agricolo?

825 (11 / 17 dicembre 2009)

Pop

Colpa: una storia di famiglia

Di Andrew O’Hagan.

Opinioni

Campi magnetici per l’artrite

pubblicità

Visti dagli altri

Internet e la rivoluzione viola contro Berlusconi

Nato grazie ai blogger, il No B. day ha portato in piazza a Roma centinaia di migliaia di persone. Ma chi critica il premier non ha un programma alternativo.

Opinioni

8 per cento di disoccupati

Europa

Rapporti tesi tra Parigi e le ex colonie

pubblicità

Africa e Medio Oriente

Mogadiscio fa paura ai governi africani

Economia e lavoro

L’immobilismo politico colpisce i messicani

Opinioni

L’agricoltura verticale

Pop

Il giapponese diventa più facile

Di Emily Parker.

Opinioni

Quanto costa risparmiare

pubblicità

Visti dagli altri

La legge che piace ai clan mafiosi

Il governo Berlusconi sbandiera i risultati ottenuti nella lotta contro la criminalità organizzata. Ma allo stesso tempo indebolisce la legislazione antimafia.

In copertina

Aspettando il nuovo terremoto

La crisi finanziaria ha fatto passare in secondo piano l’emergenza alimentare che sta per scatenarsi.

Portfolio

Caldo artico

I cambiamenti climatici si fanno sentire anche nella penisola di Yamal, in Siberia, dove lo scioglimento dei ghiacci minaccia i nenet e le loro renne. Il reportage di Yuri Kozyrev.

Stati Uniti

Ultime notizie dalle città

Una volta i giornali americani erano l’anima delle città. Per sentirsi di San Francisco bisognava leggere il Chronicle. Oggi invece tutti guardano il mondo dalla rete. E la vita dei vicini non interessa più a nessuno

Americhe

Evo Morales non ha più avversari

pubblicità

Una domanda da uomo bianco

La domanda mi ha fatto arrabbiare perché alludeva a un sentimento comprensibile trattandolo come se fosse la causa e non la conseguenza del problema. Leggi

Opinioni

Perché i cinesi spendono poco

Opinioni

Come coltivare un ginepraio

Viaggi

Avanguardia berlinese

La capitale tedesca è diventata il rifugio di scrittori, architetti e artisti che arrivano da tutta Europa. Un fenomeno che sta cambiando il volto della città.

Graphic journalism

Cartoline da Londra

Un fumetto di Sergio Ponchione

pubblicità

Alta Soul-cietà

Alessandro Magnanini, Mark Murphy, Mario Biondi Leggi

In copertina

Il miracolo verde del Sahel

Piantare gli alberi fa bene all’agricoltura. E aiuta a combattere i cambiamenti climatici.

Opinioni

Proiettati nel cosmo

In copertina

L’Africa senza terra

La scarsità dei generi alimentari e l’aumento dei prezzi spingono i paesi del Golfo a comprare grandi piantagioni nel continente. Sarà l’inizio di un nuovo imperialismo agricolo?

Opinioni

Come chiamare i figli

Scienza

La maternità invisibile

Partorire all’improvviso, senza sapere di essere incinte, può succedere davvero. È un fenomeno poco conosciuto, che la scienza chiama diniego di gravidanza. E che dimostra tutto il potere dell’inconscio

San Francisco

In California, come in tutti gli Stati Uniti, chiudono o rischiano di chiudere i quotidiani locali. Alla notizia che presto San Francisco possa ritrovarsi senza un giornale, il sindaco ha risposto: “La gente al di sotto dei trent’anni non se ne accorgerà neanche”.

Ma una volta i giornali erano l’anima delle città. Lo racconta bene Richard Rodriguez: “Negli Stati Uniti la morte di un giornale non significa solo il fallimento di un’impresa, ma anche la fine del senso di appartenenza a un luogo. Se il San Francisco Chronicle rischia di morire, è perché San Francisco sta perdendo la sua identità”.

Intanto è appena uscito San Francisco Panorama, il prototipo del quotidiano perfetto progettato dallo scrittore Dave Eggers. L’obiettivo è dimostrare che, se fatto bene, un giornale può vendere molte copie. Perfino a San Francisco.

Ps. Da questa settimana Internazionale è sull’iPhone. Basta andare sull’App Store e scaricarlo. Per ora è gratuito e si fa prima a dargli un’occhiata che a spiegarlo. Il software l’ha realizzato una società che ha sede in Sardegna. E in California. Leggi

Attualità

Il veto dei piccoli a Copenaghen

Nel summit sui cambiamenti climatici, i paesi poveri sono disposti a tutto per far sentire la loro voce. Anche ad abbandonare le trattative.

Ritratti

Sebastián Marroquín. Peccato originale

Per quindici anni il figlio del narcotrafficante Pablo Escobar ha vissuto nell’anonimato. Ora in un documentario chiede perdono alle vittime del padre.

Cultura

Sarkozy taglia la cultura

Meno fondi, meno posti di lavoro. Nel mondo culturale francese cresce la protesta contro il governo e il presidente.

Scienza e tecnologia

La lezione dei genitori omosessuali

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.