Pier Andrea Canei

È un giornalista italiano-austriaco. Lavora a Style, il mensile del Corriere della Sera, e collabora con La Lettura e Io Donna. Scrive la rubrica “Playlist” per Internazionale

Pier Andrea Canei
Global Casoretto

Un album di tropicalia vacanziera, un Casoretto multiculturale e una balera emiliana che congiunge finezze da camera e percussioni da favela. Leggi

World col vento

Un’epica dialettale di destini genovesi, un musico italiano giramondo, un trio world jazz. Leggi

pubblicità
Graphic Africa

Una Françoise Hardy losangelina, un’aria di fantascienza anni settanta, un’oasi per chi ha sempre sete di Africa. Leggi

Cantare avanti

La forza tranquilla di Celeste, un tango con Vinicio Capossela e la svagatezza new wave di un errabondo. Leggi

Giocare fragile

Un collettivo tedesco dalla gran Berlino, una chanteuse italobrasiliana con la vocazione di nenie e filastrocche e dei rapper dalle lyrics liguri. Leggi

pubblicità
Pappalasagne & Parasite

La bromance sanremese finita a calci e sputi, musica popolare che sta alle radici di tutto e un heavy blues folk dalla contea di Donegal. Leggi

Shitstorm rhapsody

I Queen reinterpretati da due vocalist napoletane, un batterista nella terra di nessuno e musica per smaltire le scorie tossiche della vita. Leggi

Ballate, patate

Le Lasagne fiorentine sono meglio di quelle propinate da Paris Hilton, e poi un bel ricettario irlandese dei Lost Brothers e il baratto dei Perturbazione. Leggi

Kalsa house

Il racconto di dance e identità subwoofer From Palermo, i ballabili sperimentabili di Liscio Gelli fino al mood distopico londinese di Seeking thrills. Leggi

Derivati pop

Lacrime sotto una pioggia di sintetizzatori, un replicante che canta un rarefatto kitsch pastiche e musica industrial da camera. Leggi

pubblicità
Babbo Bukowski

Un tormentone fuori stagione, una preghiera di Natale randagia e cantautorato da un designer milanese. Leggi

Berliner Chillharmoniker

Il canto dolce di un’orchestra femminile, araba e mediterranea, un ego che si frammenta in una loop station ed esperimenti meta-lounge. Leggi

Migranti italiani

Miti galattici e supereroici con del rap old school, ritmiche moombathon e latin house di provincia e un combo perugino-parigino di busker. Leggi

Amori animali

Una patchanka discopunk fiorentina, la nonchalance di Mina e Ivano Fossati, il disco dolcissimo e spiazzante di un talento dell’alt-country. Leggi

Funky boomer

I Subsonica stravolti da una nazionale rappanti, disco di provincia con l’alito al lambrusco e la diva dei sixties francesi di nuovo in pista. Leggi

pubblicità
Vittoria e declino

Un album del 1969 perfetto per la Brexit, un ritorno di fiamma per Roma e il mito di Prometeo in chiave prog barese. Leggi

Introversi university

Il gospel per i tempi moderni, storie introverse con la chitarra e una stonata malinconia brasiliana. Leggi

Sogno africano

La nuova supereroina global funk con un violino africano, indie americano risciacquato nel Tevere e una Babele di fonemi, emozioni, caos e armonie. Leggi

Alluvioni e ansiolitici

Musiche crepuscolari per soffocare il dolore, cover per elegiache serate novembrine e una canzone d’amore ispida che parla di alluvioni che vanno e vengono. Leggi

Sister Africa

Un reggae di Lagos, chitarre d’Africa e un nuovo acid jazz afro: la musica da ascoltare. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.