Stefano Liberti

È un giornalista italiano. Ha scritto I signori del cibo. Viaggio nell’industria alimentare che sta distruggendo il pianeta (Minimum fax 2016). Con Andrea Segre ha girato Mare chiuso (2012). È su Twitter: @abutiago

Dobbiamo ascoltare la voce del Po

Dopo due mesi e mezzo quasi senza pioggia una grave siccità invernale ha colpito il fiume più lungo del paese. E l’assenza di neve sui rilievi montuosi sta aggravando una situazione con cui dovremo fare i conti sempre più spesso. Leggi

Con la guerra tornano le trivelle

Il conflitto in Ucraina ha riacceso il dibattito sul gas. Il governo vuole incrementare la produzione nazionale sui giacimenti esistenti con l’obiettivo di ridurre la dipendenza energetica dall’estero, in particolare dalla Russia. Leggi

pubblicità
Riscoprire la storia dimenticata delle antiche miniere

Un tempo la Sardegna era uno dei principali poli metallurgici d’Europa. I siti d’estrazione mineraria abbandonati oggi sono diventati musei dove a volte si può anche passare la notte. Leggi

In Italia lo scontro sull’agricoltura biodinamica è solo all’inizio

L’oggetto del contendere tra una parte della comunità scientifica, che parla di pratiche esoteriche, e il parlamento, è il disegno di legge 988 sul biologico, che in un comma equipara l’agricoltura biodinamica a quella biologica. Leggi

Il salvataggio delle calciatrici di Herat e un enorme rimpianto

Un messaggio della capitana della squadra femminile, conosciuta nel 2016, mette in moto una macchina di solidarietà per far uscire le giocatrici dall’Afghanistan in mano ai taliban. Cronaca di una missione non del tutto compiuta. Leggi

pubblicità
La Tunisia non è la discarica dell’Italia

Il sequestro a Sousse di centinaia di container di rifiuti italiani ha svelato un traffico milionario tra le due sponde del Mediterraneo. Leggi

Le condizioni dei mattatoi favoriscono i focolai di covid

La scoperta di un focolaio in un’azienda avicola dell’Aia accende i riflettori sul ruolo degli impianti di produzione di carne industriale nella diffusione del virus. Ma anche sulla scarsa attenzione ai diritti dei lavoratori e degli animali. Leggi

Energia ad alto rischio

In Italia ci sono diversi progetti di centrali geotermiche. Molti le considerano un’alternativa pulita ai combustibili fossili. Ma minacciano l’ambiente e la salute. Leggi

L’esperimento che può rendere più giusti i prezzi al supermercato

Prevede che i consumatori abbiano un ruolo più centrale. Attraverso un questionario chiedono una certa qualità in cambio di un prezzo che remuneri il giusto i produttori e i lavoratori, e tenga conto dell’ambiente. Leggi

In Italia si mangia meno carne ma gli allevamenti diventano più grandi 

Negli ultimi dieci anni è diminuito il consumo di carne rossa. Ma è aumentato quello di polli e tacchini, allevati in megastrutture che hanno un impatto maggiore sull’ambiente. Leggi

pubblicità
Gli eroi dei supermercati in cassa integrazione

Per mesi hanno assicurato l’approvvigionamento alimentare e gli scaffali dei supermercati pieni. Ma ora i lavoratori della grande distribuzione organizzata rischiano la cassa integrazione per una crisi che non c’entra con il covid-19. Leggi

Le aste dei discount nelle settimane della pandemia

La principale azienda italiana del settore impone prezzi bassi a fornitori già in affanno. E senza benefici per il consumatore. Leggi

L’epidemia lascia l’agricoltura italiana senza lavoratori

Mai come in questo periodo di crisi emerge un dato incontrovertibile: l’industria agroalimentare si regge sulla manodopera straniera. Che oggi non riesce ad arrivare in Italia. Leggi

La crisi climatica minaccia l’agricoltura italiana

Ogni giorno gli agricoltori fanno i conti con fenomeni meteorologici estremi, specie aliene e raccolti che diminuiscono. Il futuro del cibo che mangiamo è a rischio. Ma qualcuno sta pensando a delle alternative. Leggi

Venezia mostra che l’Italia è nel mezzo di una crisi climatica

L’acqua alta che ha sommerso la città è un sintomo emblematico di quanto la crisi climatica stia incidendo sulla fisionomia dell’Italia. Leggi

pubblicità
L’Amazzonia brucia anche per produrre la carne che mangiamo

Gli allevamenti intensivi hanno bisogno di terre su cui si producano mais e soia, essenziali per i mangimi animali. Nel tempo il Brasile è diventato un protagonista imprescindibile di questo sistema. Leggi

Il gusto amaro delle nocciole

La Ferrero è diventata un colosso mondiale. Ma la sua crescita solleva dubbi sulla sostenibilità ambientale e sul rispetto dei diritti dei lavoratori. Leggi

Un altro modo di fare la spesa è possibile

Esperienze di consumo responsabile, gruppi di acquisto solidale ed empori alternativi si diffondono in tutta Italia e sfidano i supermercati dei grandi gruppi. Leggi

Le aste dei discount svalutano il latte dei pastori sardi

Mentre i lavoratori buttavano il latte, una grande azienda lanciava un’asta per assicurarsi diecimila quintali di pecorino al minor prezzo possibile. Poi ha fatto marcia indietro. Leggi

La lotta dei pastori sardi si combatte nei supermercati

Oggi i supermercati hanno l’opportunità di raccontare la filiera, mostrare chi produce ciò che troviamo sullo scaffale, restituire identità al cibo. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.