L’arte del kintsugi insegna l’importanza della fragilità

20 maggio 2016 12:21

“Anche se ne parliamo poco, in fondo al cuore tendiamo a sperare che riusciremo a trovare la perfezione in diversi campi”, scrive Alain de Botton. “Ma la vita ha l’abitudine di trasformare questi sogni in un mucchio di frammenti senza valore. È in questi momenti di delusione che potremmo rivolgerci al kintsugi, un concetto tratto dalla filosofia giapponese e dall’approccio del buddismo zen alla ceramica”.

Alain de Botton è uno scrittore, filosofo e conduttore televisivo. Ha fondato The school of life. Si occupa di cultura e storia del pensiero sottolineando il loro valore per la vita quotidiana. I suoi ultimi libri pubblicati in Italia sono Il corso dell’amore
(2016), News. Le notizie: istruzioni per l’uso (2014) e L’arte come terapia. The school of life (2013).

Guarda gli altri video della serie School of life.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.