Filosofia

Cos’è una comunità?

Ognuno di noi appartiene a comunità diverse che si allargano man mano che cresciamo: la famiglia, la scuola, per alcuni gli scout, per altri la squadra di nuoto o di basket. Leggi

L’identità non esiste ma il potere la usa

Anche se non esiste, l’identità “donna” può costarvi la vita a Tijuana. Anche se non esiste, l’identità “trans” può costarvi la vita a Parigi. Nemmeno la razza esiste, ma l’identità razziale può impedirvi di attraversare una frontiera. Leggi

pubblicità
Sulla gentilezza

In passato era una qualità da rispettare, oggi è un sinonimo di debolezza. Gli esseri umani sono diventati egoisti? Uno psicoanalista e una storica britannica spiegano cos’è cambiato. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

È morto il filosofo e saggista Tzvetan Todorov, aveva 77 anni.
È morto il filosofo e saggista Tzvetan Todorov, aveva 77 anni. Nato in Bulgaria nel marzo 1939, Tzvetan Todorov si era trasferito nel 1963 in Francia dove ha vissuto per tutta la vita. Allievo di Roland Barthes, Todorov è autore di saggi come La conquista dell’America (Einaudi, 1984) e Di fronte all’estremo (Garzanti, 1992). Il suo ultimo libro è Resistenti (Garzanti, 2016).
Le leggi della buona economia, secondo William Morris

“William Morris, benché sia morto mentre ancora regnava la regina Vittoria e non abbia mai fatto una telefonata, è una delle migliori guide all’economia moderna”, dice Alain de Botton. Il video di School of life. Leggi

pubblicità
Perché disobbedire a un governo ingiusto, secondo Henry Thoreau

“Il filosofo statunitense Henry David Thoreau visse in solitudine nei boschi e si rifiutò di pagare le tasse. Ma nonostante la sua vita da eremita ci insegna ad affrontare la società moderna e ci ricorda l’importanza della semplicità, dell’autenticità e della disobbedienza”, dice Alain de Botton. Leggi

La tolleranza si impara da bambini, secondo John Locke

“Il filosofo britannico John Locke deve essere ricordato per i suoi brillanti contributi a tre grandi temi: come dovremmo educare i nostri figli, chi dovrebbe governarci e come dovremmo comportarci con chi ha idee religiose diverse dalle nostre”, dice Alain de Botton. Leggi

Il sapere nascosto delle pietre nella filosofia orientale

“In occidente di solito ci aspettiamo che la filosofia provenga dai libri. Gli orientali, più saggi, sanno che può giungere da altre cose. Dalle pietre, per esempio”, dice Alain de Botton. “La tradizione della venerazione orientale delle pietre ha molto da insegnarci: che la saggezza può scaturire da aspetti del mondo naturale e che dobbiamo circondarci di oggetti che incarnano dei valori”. Leggi

Con il taoismo impariamo la forza della flessibilità

Il wu wei è un importante precetto del taoismo che non ha nulla a che fare con l’apatia, ma “significa essere in pace mentre si è impegnati nei compiti più frenetici in modo da poterli svolgere al massimo della capacità e dell’efficenza”, scrive Alain de Botton. La cosa migliore è non essere rigidi e inflessibili, saper aspettare le mosse degli altri e adattarsi alle situazioni. Il video. Leggi

L’arte del kintsugi insegna l’importanza della fragilità

“Anche se ne parliamo poco, in fondo al cuore tendiamo a sperare che riusciremo a trovare la perfezione in diversi campi”, scrive Alain de Botton. “Ma la vita ha l’abitudine di trasformare questi sogni in un mucchio di frammenti senza valore. È in questi momenti di delusione che potremmo rivolgerci al kintsugi, un concetto tratto dalla filosofia giapponese e dall’approccio del buddismo zen alla ceramica”. Il video. Leggi

pubblicità
La poesia di Bashō insegna la leggerezza della vita

“In occidente abbiamo la vaga sensazione che la poesia faccia bene alla nostra anima, rendendoci più saggi e sensibili, ma non sempre abbiamo chiaro in che modo”, scrive Alain de Botton. “Ma in oriente per alcuni filosofi, come il monaco e poeta Matsuo Bashō, la poesia haiku era un mezzo per raggiungere particolari stati mentali, considerati importanti nel buddismo zen”. Il video. Leggi

Perché lavorare è più facile che amare

“La nostra cultura è molto legata alla bellezza e alla forza emotiva dell’amore”, dice Alain de Botton. “Il lavoro invece è considerato un’occupazione noiosa, qualcosa che siamo costretti a fare per pagare le bollette. Eppure il lavoro è spesso la parte più facile, piacevole e umana della nostra vita”. Amare è molto più difficile, dice de Botton. Il video. Leggi

Il profondo significato spirituale di una tazza di tè

“In occidente i filosofi scrivono lunghi saggi, spesso usando parole incomprensibili, e limitano il loro coinvolgimento con il mondo a conferenze e commissioni”, scrive Alain de Botton. “Ma in oriente, e in particolare nella tradizione zen, i filosofi scrivono poesie, tirano con l’arco, cantano e, nel caso di Sen no Rikyū, uno dei più grandi pensatori zen, si impegnano a insegnare alla gente come bere il tè in modo confortante e terapeutico”. Il video. Leggi

Perché la società dei consumi ci rende stupidi, secondo Adorno

“Gli ostacoli principali al progresso sociale sono culturali e psicologici e non strettamente politici ed economici, per un pensatore di sinistra come Theodor Adorno”, dice Alain de Botton. Per il filosofo tedesco, Walt Disney era “l’uomo più pericoloso d’America”. Leggi

Come Max Weber ci aiuta a capire il capitalismo

“Max Weber è uno dei filosofi che può spiegarci meglio il particolare sistema economico in cui viviamo, il capitalismo”, dice Alain de Botton. Per Weber il capitalismo è nato dalla morale calvinista, e quindi dalla religione. L’importanza delle idee e della cultura è centrale nel suo pensiero, sia per capire il mondo che per cambiarlo. Leggi

pubblicità
Perché i soldi non fanno la felicità, secondo Émile Durkheim

“Émile Durkheim è il filosofo che ci può aiutare a capire meglio perché il capitalismo ci rende più ricchi ma spesso anche più infelici”, spiega Alain de Botton. “Ci ha mostrato che le economia moderne esercitano enormi pressioni sugli individui e li lasciano pericolosamente privi di una guida autorevole e di un senso di comunità”. Leggi

Come Kant ci insegna ad ascoltare la ragione per combattere l’egoismo

“Immanuel Kant cercò di capire in che modo gli esseri umani potessero essere bravi e buoni, al di là degli insegnamenti delle religioni”, spiega Alain de Botton. “Per lui la vita era una lotta costante tra dovere e piacere”. Leggi

Fino a che punto dobbiamo obbedire a chi ci governa?

“Thomas Hobbes è un filosofo inglese del diciassettesimo secolo che tuttora può guidarci in una delle questioni politiche più spinose: fino a che punto dovremmo obbedire pazientemente ai governanti, e quando invece dovremmo fare la rivoluzione”. Il video di Alain de Botton. Leggi

Perché la bontà non è sempre una virtù, spiega Machiavelli

“In generale la bontà può essere una virtù, ma i cittadini hanno soprattutto bisogno di efficacia da chi li governa”, dice Alain de Botton spiegando il pensiero politico di Niccolò Machiavelli. Le sue intuizioni sono importanti per guidare tutti nelle decisioni difficili e nei compromessi necessari della vita. Leggi

Perché l’ambivalenza fa bene all’amore

Le cose sono sempre una mescolanza misteriosa di bene e male, e arrivare ad accettarlo è un passaggio fondamentale della crescita di ognuno di noi. Lo spiega la psicanalista Melanie Klein, che si specializzò nel lavoro sui bambini, nel video di Alain de Botton. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.