Oliver Burkeman

Oliver Burkeman è un giornalista del Guardian. Scrive la rubrica settimanale “This column will change your life”. In Italia ha pubblicato La legge del contrario: stare bene con se stessi senza preoccuparsi della felicità.

Oliver Burkeman
Chi può dire di non avere mai microtradito?

Provare una fugace attrazione per qualcuno, fare gli auguri su Facebook, parlare troppo di un ex possono essere interpretati come segnali di pericolo per la coppia. Ma sono fatti fuorvianti. Leggi

Abbandoniamoci al fascino morbido della natura

Immergersi nel verde non implica nessuno sforzo: assorbe un po’ di attenzione, ma lascia liberi di riflettere, conversare o vagare con la mente. Leggi

pubblicità
Avere rimpianti è inevitabile e va bene così

Potete smettere di tormentarvi pensando che forse un giorno vi pentirete di una certa scelta, perché sarà sicuramente così. Leggi

Come superare la dipendenza dal telefono

Vietarvi di usare lo smartphone può avere l’effetto perverso di aumentare l’attrazione che esercita su di voi. Quello che dovete fare è renderlo noioso. Leggi

Anche la distrazione aiuta a meditare

Ogni volta che ci accorgiamo che la mente sta vagando e riportiamo l’attenzione sul respiro, per il cervello è un allenamento importante. Leggi

pubblicità
Smettete di correre, tanto arriverete in tempo lo stesso

Affrettarsi a finire qualcosa in genere ha un costo che supera i benefici, perciò si rischia di metterci più tempo o di farlo peggio. Leggi

Come evitare delusioni nel 2018 

All’inizio di gennaio è quasi impossibile sfuggire a quel fenomeno che i ricercatori, com’era immaginabile, hanno definito “effetto nuovo inizio”. Leggi

Concedetevi una pausa da notizie e politica

Uno degli aspetti sconcertanti di quest’anno sconcertante è il fatto che le persone continuano a consigliare prodotti culturali che hanno qualcosa da dire “sull’attuale clima politico”. Leggi

Il manuale del perfetto arrogante

Avete spesso la sensazione di essere circondati da idioti? Se la risposta è sì, dovrebbe squillarvi un campanello d’allarme. Leggi

Rinunciando ai toast all’avocado potremo comprare casa?

Non è facile decidere come spendere i nostri soldi: dovremmo investire in un futuro migliore o goderci la vita adesso? Leggi

pubblicità
Vantarsi di evitare la tv e i social network non rende migliori

È possibile diventare dipendenti da cose che sembrano edificanti e intelligenti quanto dalle sciocchezze. Leggi

I nostri sogni cercano di dirci qualcosa

Notte dopo notte, ci scorrono nella mente storie folli e complicatissime sulle quali non abbiamo nessun controllo. Non dite che non è una cosa affascinante. Leggi

Non cadete nella trappola delle recensioni quando comprate online

Ecco perché scegliamo un prodotto con una bassa valutazione e tantissime recensioni e scartiamo quello con poche recensioni e un voto altrettanto basso. Leggi

Hanno ragione gli amish a proposito delle nuove tecnologie?

Lo stereotipo dice che gli amish rifiutano del tutto le nuove invenzioni; nella realtà le adottano solo se ritengono che gli siano utili e in linea con i loro valori. Leggi

La solitudine è una questione di prospettiva

Le persone tendono a dare per scontato che i loro amici abbiano più amici e siano meno soli di loro. Leggi

pubblicità
Finalmente possiamo smettere di essere felici a tutti i costi

Per noi critici del pensiero positivo, è difficile accettare l’idea che una visione ottimistica del mondo faccia vivere meglio. Un nuovo studio sembra darci ragione. Leggi

Il buddismo come antidoto alla rabbia di questi tempi

Il pensiero buddista non giustifica comportamenti immorali, ma aiuta a vedere chiaramente la realtà. Leggi

Le finte comodità di un nuovo telefono

Vista la nostra innata tendenza alla pigrizia, una volta che ci hanno convinti ad adottare certe finte comodità, non ci vogliamo più rinunciare. Leggi

Abbiamo davvero bisogno della psicoterapia?

Secondo una ricerca, gli esercizi di autoaiuto potrebbero essere più utili della terapia cognitivo-comportamentale. Ma forse è sufficiente cambiare terapia. Leggi

L’ansia vi consuma? Datele un giorno o due 

Se i problemi di oggi vi sembrano terribilmente importanti è solo perché siete troppo concentrati sul presente. Leggi

pubblicità