VIDEO
Cosa resta dopo lo sgombero di Idomeni

Cosa resta dopo lo sgombero di Idomeni

30 maggio 2016 16:22

Il 24 maggio la polizia greca ha cominciato lo sgombero degli 8.500 migranti che si trovavano nel campo di Idomeni, al confine con la Macedonia. Tende e strutture sono state distrutte dalle ruspe. Una parte dei migranti è stata trasferita in strutture gestite dal governo greco e dai militari, ma molti altri si sono sottratti al sistema di accoglienza ufficiale e si sono accampati in campi improvvisati. Il reportage di Cosimo Caridi.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.