VIDEO
La morte di Giulio Regeni e il futuro dell’Egitto

La morte di Giulio Regeni e il futuro dell’Egitto

14 ottobre 2016 10:09

“La morte di Giulio Regeni ha colpito a livello personale molti di noi, anche quelli che non lo conoscevano. La crudeltà delle persone che lo hanno ucciso non ha limiti e tutti noi possiamo essere le prossime vittime”. La giornalista egiziana Lina Attalah, intervistata al festival di Internazionale a Ferrara, racconta la situazione politica del paese e come i giornalisti e i militanti egiziani per la democrazia hanno vissuto l’omicidio del ricercatore italiano.

Lina Attalah è una giornalista egiziana. Ha fondato e dirige Mada Masr, giornale online indipendente.

 Su Twitter è @Linaattalah.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.