Egitto

Egitto

Capitale
Il Cairo
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Lira egiziana
Superficie
La  rivoluzione ha cambiato il volto della Tunisia 

A sette anni dalle proteste delle primavere arabe, permangono instabilità e disoccupazione. Ma i cambiamenti avviati nel paese sono inarrestabili. Leggi

Ancora studenti e blogger nel mirino di Al Sisi

Uno studente dell’University of Washington è scomparso al Cairo per quattro giorni: la polizia lo accusa di diffondere notizie false e di avere legami con i terroristi. Il suo caso fa parte di una nuova ondata di arresti nell’Egitto di Al Sisi. Leggi

pubblicità
Digiuno

Paola Deffendi ha cominciato un digiuno a staffetta per chiedere il rilascio di Amal Fathy, consulente della famiglia di Giulio Regeni. Leggi

Un altro Medio Oriente

Il festival ImageSingulières ospita una mostra dedicata ai lavori che i fotografi Andrea e Magda hanno realizzato negli ultimi otto anni in Medio Oriente. Leggi

La vittoria scontata del generale egiziano Al Sisi

Abdel Fattah al Sisi si è attribuito il 97 per cento dei consensi alle elezioni egiziane. Diventando presidente non per volontà popolare, ma per la forza delle armi. Leggi

pubblicità
Nelle elezioni egiziane Al Sisi sfida Al Sisi

Le elezioni del 26 marzo sono accusate di essere una farsa. Il presidente uscente si presenta senza avversari, ma nel paese i semi che hanno portato alla rivoluzione del 2011 non sono spariti. Leggi

L’Egitto esporta il suo modello autoritario

Il generale Al Sisi non ha più rivali per le prossime elezioni presidenziali: l’opposizione è stata messa a tacere. Ma l’eliminazione delle libertà civili ormai riguarda anche milioni di donne e uomini in altri paesi arabi. Leggi

L’Egitto resiste ricordando la rivoluzione

Il 26 e 28 marzo 2018 si terranno le elezioni presidenziali in un contesto di dura dittatura militare che non cerca neanche più una parvenza democratica. Per gli attivisti egiziani, è tempo di ricordare le ragioni profonde della rivoluzione. Leggi

Il mondo in breve

Il primo discorso di Trump sullo stato dell’unione, lo scandalo Volkswagen, l’opposizione egiziana alza la voce: cos’è successo nel mondo. Leggi

Il mondo in breve

Attacco a Save the children, Al Sisi si ricandida, le nomination agli Oscar: cos’è successo nel mondo. Leggi

pubblicità
Il presidente egiziano non vuole avversari

Il generale Abdel Fattah al Sisi prepara il terreno per una sua rielezione alla guida dell’Egitto il prossimo marzo, facendo arrestare i suoi oppositori. Leggi

Amore e rivoluzione in Egitto

Il film autobiografico Happily ever after di Ayman El Amir e Nada Riyadh lascia intuire profondi cambiamenti nella società egiziana dopo la rivoluzione del 2011. Leggi

Resa dei conti in Qatar

L’ultimatum al Qatar sta per scadere. L’Arabia Saudita e gli altri paesi che hanno voluto l’embargo preparano una guerra commerciale per piegare Doha. Leggi

Il mondo all’una

Cresce il numero delle vittime nell’incendio a Londra, arresti in Egitto dopo la cessione di isole del mar Rosso, la nuova ministra serba: cos’è successo nel mondo. Leggi

Perché l’Arabia Saudita vuole isolare il Qatar

L’assedio del Qatar è il tentativo di un gruppo di autocrati, guidati dai sauditi, di completare la loro controrivoluzione scatenata dopo le rivolte arabe del 2011. Leggi

pubblicità
La libertà in Egitto è ai minimi storici

Siti d’informazione censurati, ong bloccate, Facebook e Twitter a rischio. Il governo egiziano trasforma la società civile in una marionetta ai suoi ordini. Leggi

Il Qatar nel mirino degli altri paesi del golfo Persico

Il paese ha creato Al Jazeera, è stato troppo indipendente dagli stati del Golfo, ha sostenuto i Fratelli musulmani e non è stato intransigente con l’Iran. Leggi

Idee pericolose contro i cristiani in Medio Oriente

Due importanti personalità musulmane in Iraq e in Egitto hanno dichiarato che i cristiani sono infedeli. Ma sono stati duramente contestati. Leggi

Ballare contro i pregiudizi

La lotta della compagnia nazionale egiziana contro i pregiudizi culturali e le misure di austerità imposte dal governo. Leggi

Dal Cairo Francesco lancia una proposta di pace per il Medio Oriente

Prendendo la decisione di andare in Egitto contro ogni prudenza o convenienza, Jorge Mario Bergoglio ha scelto di dirigersi direttamente nell’occhio del ciclone. Leggi

pubblicità