Silvio Soldini racconta una scena di Il colore nascosto delle cose

08 settembre 2017 10:47

“L’idea di questa storia mi è venuta dopo aver conosciuto alcune persone non vedenti e dopo aver constatato quanto fosse diversa la realtà dall’idea che mi ero fatto”, dice Silvio Soldini, regista di Il colore delle cose. “Mi sono chiesto: perché la cecità deve essere trattata in modo prevalentemente drammatico?”.

Il colore nascosto delle cose racconta la relazione tra un pubblicitario (Adriano Giannini) e un’osteopata non vedente (Valeria Golino). Il film è stato presentato fuori concorso alla Mostra del cinema di Venezia e esce nelle sale italiane l’8 settembre.

Silvio Soldini è un regista italiano. Gli ultimi lungometraggi che ha diretto sono Il comandante e la cicogna (2012), Cosa voglio di più (2010) e Giorni e nuvole (2007).

Anatomia di una scena è una serie di video in cui il regista racconta una scena del suo film.

pubblicità

Articolo successivo

Per capire il mondo bisogna guardarlo da un altro punto di vista
Pierre Haski