Ossessioni

Femminismo

Le cose che è bene sapere per non abbassare la guardia sulle disparità, le ingiustizie, le violenze che intossicano la vita di milioni di donne nel mondo, dall’Italia all’India, dalle mura domestiche agli uffici delle grandi aziende, dalla sfera pubblica a quella privata.

Il mito dello stupro

Nel video in cui Beppe Grillo difende il figlio indagato per violenza sessuale di gruppo ci sono tutti i meccanismi e i pregiudizi del patriarcato che si manifestano quando si parla di stupro. Leggi

Il ruolo dimenticato delle donne nella storia dell’informatica

Agli albori della programmazione sono state le donne a gettare le basi per creare i computer moderni. Ma oggi questo settore è uno dei più maschilisti e disuguali. Cos’è andato storto? Dall’archivio di Internazionale. Leggi

pubblicità
Ecco la storia della batterista Lindy Morrison e della nostra amicizia

Con Morrison, batterista dei Go-Betweens, negli anni ottanta ci sorprendevamo del maschilismo del mondo discografico e musicale. Ho voluto restituirle il ruolo centrale nella sua vita. Il posto che merita. E vale per tutte noi. Leggi

Gli uomini invisibili che fanno male alle donne

Spesso alle donne viene rimproverato di essere la causa dei loro stessi problemi. Il problema è come si raccontano le cose: quando si parla di stupri, violenze gravidanze indesiderate, gli uomini sono assolti da ogni responsabilità. Leggi

Smettiamola di giustificare la violenza maschile

Il responsabile dell’uccisione ad Atlanta di otto persone, in gran parte donne asiatiche, non aveva avuto solo una “brutta giornata”, come ha dichiarato un poliziotto. Non ci sono giustificazioni per il razzismo e la misoginia. Leggi

pubblicità
Erdoğan corteggia i suoi elettori sulla pelle delle donne

Il presidente turco ha deciso l’uscita dalla convenzione internazionale contro la violenza sulle donne e ha rimosso l’ennesimo governatore della banca centrale seguendo le indicazioni della parte più conservatrice del paese. Leggi

Il caso di Sarah Everard e il controllo del corpo delle donne

La polizia di Londra ha invitato le donne a stare in casa la sera: nessuno ha battuto ciglio. Quando una parlamentare ha lanciato l’idea che il coprifuoco fosse imposto agli uomini, si sono scatenate le proteste. Leggi

La maggioranza nella nicchia

Nella produzione culturale in senso ampio (dalla ricerca al giornalismo) le donne sono nettamente sottorappresentate. Alcuni esempi raccolti in Per soli uomini. Leggi

La forza del #MeToo arriva nei Balcani

Dopo la dichiarazione pubblica di un’attrice serba, si sono moltiplicate le denunce di abusi sessuali nel mondo dello spettacolo, nelle università, nei luoghi di lavoro. È il segnale che le donne vogliono un cambiamento profondo. Leggi

L’8 marzo delle donne con disabilità

La diversità fisica si aggiunge alla discriminazione di genere. Tre storie raccontano gli ostacoli superati e quelli per i quali bisogna ancora lottare, dalla maternità al lavoro. Leggi

pubblicità
Se l’aborto non è un trauma

L’anno scorso ho abortito perché io e mio marito non volevamo un terzo figlio. All’inizio ne ho parlato alle amiche. Ma dopo essermi ritrovata a difendere la mia scelta o a inventare scuse per giustificarla, ho deciso di tacere. Leggi

In India si discute del salario per il lavoro domestico delle donne

C’è chi dice che retribuire il lavoro domestico aiuterebbe le donne a emanciparsi e chi invece spiega come questo le confinerebbe ancora di più tra le mura di casa. Meglio sarebbe il reddito universale di base, spiegano gli esperti. Leggi

Le case in cui si puniscono le donne disobbedienti in Arabia Saudita

Chi non rispetta il sistema di tutela maschile, chi denuncia violenze domestiche e chi è ripudiata dalla famiglia finisce in istituti simili al carcere. Per evitare questo destino molte saudite scappano dal paese. Leggi

I diritti delle donne sotto attacco in Umbria e nelle Marche

In Umbria il consiglio regionale presenta un piano che sostiene la famiglia tradizionale e vuole fare entrare i prolife nei consultori, mentre nelle Marche si vuole limitare l’accesso all’aborto farmacologico. Leggi

Il pensiero e il colore di Carla Accardi

Al Museo del novecento di Milano riapre l’antologica dell’artista siciliana che ha attraversato e influenzato cinquant’anni di astrattismo europeo. Leggi

pubblicità
In Italia la pandemia ha reso più difficile abortire

Con la seconda ondata di covid-19 sono tornati i problemi nell’accesso all’aborto, già difficile per l’alto tasso di obiettori di coscienza. I racconti di donne, medici e attiviste. Leggi

La lotta è appena cominciata

La legalizzazione dell’aborto in Argentina è stata una vittoria femminista, ma dovrà aprire la strada alle battaglie per i diritti delle donne in tutta l’America Latina. Leggi

In Cina il movimento #MeToo non è finito

Un caso finito in tribunale a dicembre ha riacceso l’attenzione sulla questione delle molestie sessuali e la disuguaglianza di genere. Leggi

La lunga marcia dei diritti delle donne nel mondo

La legalizzazione dell’aborto in Argentina, l’elezione di Kamala Harris alla vicepresidenza degli Stati Uniti, la popolarità della premier neozelandese Jacinda Arden: i diritti delle donne hanno fatto grandi passi avanti, ma le battaglie non sono finite. Leggi

Due giovani attiviste vittime degli stati autoritari

Zhang Zhan e Loujain al Hathloul non si conoscono, ma hanno molte cose in comune. Queste due trentenni, una cinese e l’altra saudita, sono state entrambe condannate nei rispettivi paesi, soltanto per aver rivendicato i propri diritti. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.