Ossessioni

Femminismo

Le cose che è bene sapere per non abbassare la guardia sulle disparità, le ingiustizie, le violenze che intossicano la vita di milioni di donne nel mondo, dall’Italia all’India, dalle mura domestiche agli uffici delle grandi aziende, dalla sfera pubblica a quella privata.

Le donne del Mali resistono alle tradizioni patriarcali

Nel paese una cultura ancora maschilista ostacola l’accesso a istruzione e lavoro per le ragazze, mentre la guerra le espone a violenze e migrazioni. Ma c’è chi prova a reagire, facendo rete e raccontando gli abusi subiti. Il video. Leggi

Questioni di genere

Per una vera uguaglianza bisogna partire dalla vita concreta: lavoro, diritti, pari opportunità. Leggi

pubblicità
Il ruolo del femminismo bianco nell’invasione dell’Afghanistan

Dopo l’11 settembre 2001 molte donne dell’élite politica e culturale statunitense hanno sostenuto l’intervento militare con l’idea di liberare le afgane. Un’intromissione disastrosa. Leggi

The chair mostra l’anima conservatrice dell’università

Le autrici della serie di Netflix mostrano con grande maestria i modi in cui le donne sono ignorate o ridotte al silenzio anche quando svolgono incarichi di potere. Leggi

I diritti delle donne vanno difesi, dall’Afghanistan al Texas

Il diritto negato all’aborto in Texas o in Polonia, il trionfo dell’oscurantismo taliban e religioso dimostrano che sono più necessarie che mai le azioni e le lotte femministe in tutto il mondo. Leggi

pubblicità
La sparatoria di Plymouth nasce da un odio per le donne alimentato online

L’uomo che ha ucciso cinque persone si dichiarava “celibe involontario” e aderiva a un’ideologia che si accanisce contro le donne. Il governo britannico potrebbe considerarlo una nuova forma di terrorismo. Leggi

La colpa di Guadalupe

Nel 2007 Guadalupe Vásquez Aldana è stata condannata a trent’anni di carcere in Salvador con l’accusa di aver interrotto la gravidanza volontariamente. Aveva avuto un’emorragia. Questa è la sua storia. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Strutturale

Un rapporto dell’Istat fotografa un fenomeno preoccupante: il lockdown è stato in alcuni casi il detonatore per l’esplosione di comportamenti violenti contro le donne. Servono reti politiche e sociali di sostegno e un lavoro sul territorio. Leggi

Perché è fondamentale costruire comunità di cura

Durante quest’anno di pandemia è emersa l’importanza dei progetti di mutuo soccorso. Per aiutarsi gli uni con gli altri, ma anche per non scaricare tutto il lavoro sulle spalle delle donne. Leggi

Il mito dello stupro

Nel video in cui Beppe Grillo difende il figlio indagato per violenza sessuale di gruppo ci sono tutti i meccanismi e i pregiudizi del patriarcato che si manifestano quando si parla di stupro. Leggi

pubblicità
Il ruolo dimenticato delle donne nella storia dell’informatica

Agli albori della programmazione sono state le donne a gettare le basi per creare i computer moderni. Ma oggi questo settore è uno dei più maschilisti e disuguali. Cos’è andato storto? Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Ecco la storia della batterista Lindy Morrison e della nostra amicizia

Con Morrison, batterista dei Go-Betweens, negli anni ottanta ci sorprendevamo del maschilismo del mondo discografico e musicale. Ho voluto restituirle il ruolo centrale nella sua vita. Il posto che merita. E vale per tutte noi. Leggi

Gli uomini invisibili che fanno male alle donne

Spesso alle donne viene rimproverato di essere la causa dei loro stessi problemi. Il problema è come si raccontano le cose: quando si parla di stupri, violenze gravidanze indesiderate, gli uomini sono assolti da ogni responsabilità. Leggi

Smettiamola di giustificare la violenza maschile

Il responsabile dell’uccisione ad Atlanta di otto persone, in gran parte donne asiatiche, non aveva avuto solo una “brutta giornata”, come ha dichiarato un poliziotto. Non ci sono giustificazioni per il razzismo e la misoginia. Leggi

Erdoğan corteggia i suoi elettori sulla pelle delle donne

Il presidente turco ha deciso l’uscita dalla convenzione internazionale contro la violenza sulle donne e ha rimosso l’ennesimo governatore della banca centrale seguendo le indicazioni della parte più conservatrice del paese. Leggi

pubblicità
Il caso di Sarah Everard e il controllo del corpo delle donne

La polizia di Londra ha invitato le donne a stare in casa la sera: nessuno ha battuto ciglio. Quando una parlamentare ha lanciato l’idea che il coprifuoco fosse imposto agli uomini, si sono scatenate le proteste. Leggi

La maggioranza nella nicchia

Nella produzione culturale in senso ampio (dalla ricerca al giornalismo) le donne sono nettamente sottorappresentate. Alcuni esempi raccolti in Per soli uomini. Leggi

La forza del #MeToo arriva nei Balcani

Dopo la dichiarazione pubblica di un’attrice serba, si sono moltiplicate le denunce di abusi sessuali nel mondo dello spettacolo, nelle università, nei luoghi di lavoro. È il segnale che le donne vogliono un cambiamento profondo. Leggi

L’8 marzo delle donne con disabilità

La diversità fisica si aggiunge alla discriminazione di genere. Tre storie raccontano gli ostacoli superati e quelli per i quali bisogna ancora lottare, dalla maternità al lavoro. Leggi

Se l’aborto non è un trauma

L’anno scorso ho abortito perché io e mio marito non volevamo un terzo figlio. All’inizio ne ho parlato alle amiche. Ma dopo essermi ritrovata a difendere la mia scelta o a inventare scuse per giustificarla, ho deciso di tacere. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.