Francesca Coin

Professoressa associata di sociologia all’università di Lancaster.

Le disuguaglianze del piano vaccinale in Italia

Nonostante le dichiarazioni, molte persone fragili sono tra le meno vaccinate. Com’è potuto succedere? Leggi

Cos’è uno stupro e come si racconta

Dopo l’arresto di Alberto Genovese, accusato di sequestro e violenza sessuale, alcuni giornali sono sembrati smarriti. Il dibattito italiano crea un clima ostile contro le vittime e indulgente con chi ha compiuto la violenza. Leggi

pubblicità
Quanto vale una vita?

In questi mesi la gestione della pandemia si è basata anche sulle stime economiche del valore della vita. Ma sono calcoli che non tengono conto delle disuguaglianze e che giustificano la ricerca di un capro espiatorio tra i più fragili. Leggi

Come la democrazia può cacciare i tiranni

È successo negli Stati Uniti con Donald Trump. Sono stati la pandemia e l’alleanza fra movimenti antifascisti e antirazzisti a permettere la sua sconfitta. Leggi

I negazionisti usano la pandemia per costruire un mondo più disuguale 

L’emergenza nelle società democratiche occidentali ha dimostrato che non tutte le vite contano allo stesso modo. E ha svelato la nostalgia suprematista che anima i negazionisti. Leggi

pubblicità
La statua di Montanelli ci spiega perché l’Italia non è innocente

I movimenti di tutto il mondo denunciano le storie di violenza, colonialismo e misoginia dietro tanti monumenti. In Italia la rilettura critica degli scritti di Montanelli è importante per smettere di celebrare una cultura suprematista. Leggi

Condannare una tesi sui No Tav minaccia la libertà di ricerca

Il 15 giugno, il tribunale di Torino ha condannato Roberta Chiroli, ex studentessa di antropologia, a due mesi di carcere con la condizionale, per una ragione ricondotta dalla stampa ai contenuti della sua tesi di laurea intitolata Ora e sempre No Tav: identità e pratiche del movimento valsusino contro l’alta velocità. Leggi

Perché tutti vogliono scaricare Yanis Varoufakis

“Un incompetente, un perditempo e un giocatore d’azzardo”. Sono queste le parole usate per descrivere il ministro delle finanze greco dopo l’incontro di Riga del 24 aprile, durante il quale ancora una volta la Grecia e l’Eurogruppo si sono separati senza accordo. Leggi

Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.