Christian Raimo

Christian Raimo è un insegnante, giornalista e scrittore italiano. Il suo ultimo libro è Le persone, soltanto le persone (Minimum fax 2014).

Christian Raimo
Essere insegnanti tra inclusività e pedagogia sperimentale

Quattro libri per ripensare la didattica in una chiave meno selettiva e classista e per ricordare la vocazione politica della pedagogia, metadisciplina che fa proprie le riflessioni della filosofia, della psicologia e delle neuroscienze contemporanee. Leggi

Al mercato dei crediti formativi

Gli esami che dovrebbero accertare le competenze necessarie per diventare insegnanti sono gestiti in gran parte da enti e istituti privati. Un sistema che nuoce alla qualità della formazione. Leggi

pubblicità
Capire Tor Bella Monaca per capire tutta Roma

Le case popolari, le crisi economiche, il welfare dello spaccio, la dispersione scolastica e i progetti dal basso. Nel quartiere nella zona est di Roma si possono osservare i cortocircuiti della capitale, e una possibile via da seguire. Leggi

Il curriculum dello studente è l’ultima cosa di cui la scuola ha bisogno

Da preparare prima dell’esame di stato, il documento sarà poi allegato al diploma. Ma è uno strumento che non tiene conto delle disuguaglianze e che nasce da un’idea discutibile di scuola. Leggi

I fondi per la scuola sono importanti ma serve una riforma vera

Il Piano di ripresa e resilienza prevede soldi da far usare alle scuole e al terzo settore grazie ai patti di comunità. Ma potrebbero essere misure insufficienti ad affrontare le prossime tempeste. Leggi

pubblicità
Le sfide della scuola raccontate sul piccolo e grande schermo

Molte delle serie per adolescenti ambientate a scuola sono costruite un po’ come i Peanuts: gli adulti non contano. Alcune eccezioni aiutano a riflettere anche i non addetti ai lavori. Leggi

Investire nelle biblioteche per aiutare la scuola e migliorare le città

Un’idea semplice per impiegare i soldi del recovery plan: costruire biblioteche moderne, trasformarle in spazi del sapere che aiutino gli studenti, le persone più anziane, gli immigrati. Farne degli avamposti per trasformare le città. Leggi

I may destroy you è la serie tv dell’anno

L’autrice britannica Michaela Coel ha creato una narrazione che descrive senza retorica le ambiguità della società e tiene insieme due dimensioni del dibattito che spesso sono separate: le mobilitazioni femministe e i processi pubblici. Leggi

La lunga storia della discriminazione di rom e sinti nelle scuole italiane

A partire dagli anni sessanta un modello pedagogico distorto ha segnato l’approccio nei confronti dell’istruzione dei minori rom e sinti. Gli effetti sono evidenti ancora oggi. Leggi

Guida ai libri per capire Roma e il prossimo voto comunale

La corsa per il Campidoglio è cominciata, ma si parla poco o niente di programmi, mentre i problemi della capitale sono affrontati spesso con superficialità. Bibliografia minima per conoscerli e affrontarli. Leggi

pubblicità
Nell’ex città operaia dove hanno ucciso Willy Monteiro Duarte

Colleferro è cresciuta come l’edera intorno ai suoi stabilimenti. Da anni fa i conti con le loro chiusure e con l’inquinamento. Hanno aperto Amazon e Leroy Merlin, ma il lavoro non è più un fattore comunitario. E la tensione sociale cresce. Leggi

La scuola d’avanguardia a Rimini che può essere un modello anche oggi

Nato nel 1945 il Ceis è meta di pellegrinaggio di maestre e accademici di tutto il mondo. Oggi c’è chi lo mette in discussione, ma la sua storia è importante, così come quella della fondatrice Margherita Zoebeli. Leggi

Oltre il mito di Alberto Sordi

L’attore e regista è diventato il monumento più rappresentativo della cultura italiana. Com’è successo che un artista piuttosto reazionario e un’opera a tratti invecchiata siano ancora oggi così centrali nel nostro canone? Leggi

L’Italia rischia di diventare un paese senza ricerca universitaria

La pandemia ha reso più critica una situazione già precaria. Tanti non continueranno il loro percorso, perché pagato poco e male. E tanti altri da mesi fanno i conti con biblioteche chiuse o a ingressi ridotti. Leggi

Le ripetizioni pubbliche che servono agli studenti e alla scuola

Dopo il confinamento e prima di settembre servirebbero corsi di recupero finanziati dallo stato per aiutare studenti e famiglie in difficoltà, e sottrarli al mercato delle ripetizioni private. Leggi

pubblicità
Un confronto sui concorsi straordinari della scuola

Le nuove selezioni indette dal ministero dell’istruzione fanno discutere. Le ragioni e le preoccupazioni degli insegnanti che criticano la prova meritano una risposta. Leggi

La scuola ha bisogno di insegnanti selezionati con concorsi seri

Per arruolare circa 78mila insegnanti prima di settembre la ministra dell’istruzione ha bandito tre concorsi. Riuscendo ad attirare le critiche di insegnanti, alleati di governo e sindacati. Leggi

I candidati ai David di Donatello 2020 sono il sud e gli eroi maschili

Un’edizione che regala elementi di rinnovamento, e una generazione che mescola e inventa lingue e immaginari, disincantata rispetto al racconto nazionale. Ma l’assenza di registe e sceneggiatrici nella cinquina pesa troppo. Leggi

Chi viene lasciato indietro rischia di non tornare più a scuola

In Italia gli studenti sono dieci milioni. Migliaia stanno rimanendo indietro nella didattica a distanza. Tanti faticheranno a recuperare e ne scaturirà una generazione segnata dalla mancanza di opportunità e dall’emarginazione. Leggi

I tre vuoti da colmare per continuare a fare scuola nell’emergenza

Ascolto psicologico, disuguaglianze e contenuti digitali. Su questi tre punti bisogna intervenire subito. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.