VIDEO
Il mare della Louisiana sommerge l’isola dei nativi americani

Il mare della Louisiana sommerge l’isola dei nativi americani

21 novembre 2018 10:05

“L’isola di Jean Charles era un posto meraviglioso in cui vivere. La mattina vedevi opossum e armadilli attraversare il giardino. Ma ora le cose sono cambiate: c’è molta più acqua e gli alberi sono morti”, dice Chris Brunet, uno dei pochi abitanti rimasti a vivere in questa lingua di terra nel sud della Lousiana.

L’isola di Jean Charles è completamente circondata dall’acqua e in passato ha offerto rifugio ad alcuni gruppi di nativi americani e ai cajun, i francofoni di origine canadese, perseguitati dal governo. Ora però il terreno sta per essere sommerso dall’acqua, a causa dell’innalzamento del mare e dei lavori fatti dall’industria del gas e del petrolio. Per mantenere la propria cultura gli abitanti hanno chiesto al governo federale di essere trasferiti tutti insieme e la loro domanda è stata accettata. Si tratta del primo progetto di ricollocazione collettiva per motivi climatici.

Il video della Thomson Reuters Foundation.

La foto in copertina è di Amir Levy (Afp).

Clima ostile è una serie di video su come gli abitanti dei paesi di tutto il mondo cercano di adattarsi agli effetti dei cambiamenti climatici.

pubblicità