VIDEO
I pastori della Mauritania cercano un modo per affrontare la siccità

I pastori della Mauritania cercano un modo per affrontare la siccità

13 marzo 2019 09:26

“In passato c’era un periodo di siccità ogni dieci anni, ora accade ogni due anni. Quest’anno l’erba non ha neanche cominciato a crescere”, dice nel video Hamada Guermesh, pastore nomade della Mauritania. “La nostra sopravvivenza dipende dagli animali: se loro sono in pericolo lo siamo anche noi”.

I pastori della Mauritania hanno viaggiato per secoli attraverso il Sahel alla ricerca di pascoli per il loro bestiame. Con l’aumento dei periodi di siccità la transumanza transfrontaliera è diventata sempre più difficile e nel paese si moltiplicano i conflitti tra i pastori e gli agricoltori per le risorse naturali: quando gli animali attraversano un campo coltivato, spesso lo invadono per procurarsi il cibo, distruggendo il lavoro dei contadini.

Un nuovo progetto sta cercando di creare una serie di corridoi di pascolo per permettere ai pastori di trasportare in modo sicuro gli animali attraverso i confini nazionali. Ogni anno 12 milioni di ettari di terra si deteriorano in tutto il mondo a causa della siccità e della desertificazione.

Il video della Thomson Reuters Foundation.

Clima ostile è una serie di video su come gli abitanti dei paesi di tutto il mondo cercano di adattarsi agli effetti dei cambiamenti climatici.

pubblicità