NUOVE NOTIZIE

FONTI
NUOVE NOTIZIE

The Atlantic

È un giornale statunitense di informazione, politica, tecnologia ed economia. È nato nel 1857.


  • 19 Apr 2017 15.26

Di chi è il tuo viso?

Per insegnare a una macchina a riconoscere una persona servono moltissime immagini facciali. Per questo gli informatici usano i volti dei personaggi famosi di Hollywood per le loro ricerche: le foto di Tom Hanks, per esempio, sono così numerose – e scattate in diversi momenti della sua carriera – che è piuttosto facile costruire un database sull’attore e usarlo per allenare l’algoritmo. Leggi

  • 02 Apr 2017 12.14

La guerra delle auto tra Tesla, Google e le altre aziende

La posta in gioco è molto alta. Le auto che si guidano da sole sono forse la più grande promessa tecnologica del ventunesimo secolo. Sono una di quelle poche tecnologie che potrebbero cambiare il mondo, ma sul serio, non nel modo in cui tutti, nella Silicon valley, parlano di cambiare il mondo. Tanto che il loro potenziale in termini di sicurezza al volante diventa quasi secondario rispetto alle trasformazioni economiche e culturali che potrebbero provocare. Leggi

pubblicità
  • 29 Mar 2017 12.24

La corsa all’intelligenza artificiale

Ogni anno centinaia di ricercatori provenienti da tutto il mondo si ritrovano alla riunione dell’Associazione per la promozione dell’intelligenza artificiale. L’anno scorso, quando è stato annunciato che l’incontro del 2017 si sarebbe svolto a New Orleans alla fine di gennaio, è sorto un problema. Leggi

  • 26 Mar 2017 12.50

Benvenuto, puoi toglierti le scarpe prima di entrare in casa?

Sono cresciuta in Unione Sovietica, dove c’era l’abitudine di indossare le tapochki, le pantofole da casa. Ci toglievamo le scarpe appena tornavamo a casa, per lasciare fuori la sporcizia. Portavamo le pantofole a scuola, dove i nostri compagni – su richiesta del preside – ci controllavano gli zaini per vedere se avevamo lo smenka, il cambio di scarpe. Leggi

  • 05 Mar 2017 10.41

Le affascinanti complicazioni di un orologio meccanico

Il produttore d’orologi svizzero Vacheron Constantin ha realizzato un movimento meccanico che contiene 514 componenti in meno di nove millimetri di spessore. L’orologio misura l’orbita ellittica della Terra, l’orbita solare, la posizione del sole. Ma soprattutto crea una meraviglia con la meccanica. Leggi

pubblicità
  • 16 Nov 2016 19.51

Facebook deve cominciare a fare i conti con le notizie false

Molto di quello che si trova su Facebook è falso. La cosa non dovrebbe sorprendere perché molto di quello che si trova su internet è falso, e Facebook è un posto in cui le persone condividono quello che vedono, leggono o pensano. Leggi

  • 26 Ott 2016 11.00

Il ritorno di Pantera Nera

L’anno scorso mi hanno proposto di sceneggiare una serie da undici numeri su Pantera Nera, un personaggio dei fumetti pubblicato dalla Marvel. Pantera Nera, che esordì nel 1966 in un albo dei Fantastici Quattro e fu il primo supereroe nero del fumetto popolare statunitense, è l’alter ego di T’Challa, sovrano di Wakanda, un paese africano immaginario tecnologicamente avanzato. Leggi

  • 21 Ott 2016 11.03

La privacy dei bambini nell’era di Facebook

Su internet i bambini, come i gatti, sono ovunque. Negli Stati Uniti la maggior parte dei bambini di due anni ha già una presenza online. E la percentuale dei neonati supera l’80 per cento. Molti bambini debuttano online sotto forma di granulose macchie grigie, prima ancora di nascere, nelle immagini delle ecografie pubblicate sui social network. Leggi

  • 07 Ott 2016 15.12

Perché gli assistenti digitali hanno spesso nomi femminili?

Lo scopo di avere un assistente digitale è fargli fare le cose al posto tuo. Ma continuo ad avvertire qualcosa di strano nel tono di chi si rivolge a Echo, il cilindro di Amazon che si attiva con la voce e ti fa ascoltare la musica, legge i titoli dei giornali per te, aggiunge articoli al tuo carrello su Amazon e porta a termine altri compiti. Per attivarlo basta dire “Alexa”. Per esempio: “Alexa, metti un po’ di musica rock”. Leggi

  • 06 Ott 2016 12.07

Perché in Giappone i bambini vanno a scuola a piedi da soli

In Giappone, sui mezzi di trasporto si vedono spesso bambini, da soli o in piccoli gruppi, in cerca di un posto a sedere. Indossano calzettoni al ginocchio, scarpe di vernice e pullover a quadri, hanno cappelli a tesa larga legati sotto il mento e l’abbonamento della metropolitana attaccato allo zainetto. Da cosa dipende questo insolito livello di indipendenza? Leggi

pubblicità
  • 22 Set 2016 15.37

L’algoritmo che scoprirà il prossimo Harry Potter

L’editoria, come le altre industrie culturali, si basa sul successo. Eppure la capacità di prevedere il prossimo best seller è ancora un’arte misteriosa, che dipende anche dall’istinto e dall’esperienza. A volte queste facoltà funzionano bene, altre volte meno, soprattutto quando si tratta di scrittori emergenti. Leggi

  • 02 Set 2016 16.04

Come comunicheranno i pedoni con le auto che si guidano da sole

Un’automobile che si guida da sola non ha bisogno di volante, specchietto retrovisore o finestrini per andare dove deve andare. Ma è probabile che i primi modelli avranno comunque questi accessori, e non solo perché potrebbero essere richiesti per legge. Leggi

  • 10 Ago 2016 15.30

Bloccare le fotocamere dei telefoni è più pericoloso di quello che sembra

La Apple ha da poco registrato il brevetto per una nuova tecnologia che impedirà alle fotocamere di funzionare durante i concerti. In effetti gli smartphone sono il flagello dei concerti, ma bloccare le fotocamere in remoto potrebbe incoraggiare abusi di potere e di controllo. Leggi

  • 21 Giu 2016 12.44

Perché condividere una foto su Instagram ci rende felici

Le distese di schermi sotto il palco di un concerto, una gara sportiva o uno spettacolo sono l’immagine perfetta per descrivere il periodo tecnologico in cui viviamo. Tutti questi schermi tolgono significato all’evento? Il nostro impulso a scattare, twittare, postare o immortalare momenti della nostra vita diminuisce il valore di quei momenti e della nostra vita? Leggi

  • 17 Giu 2016 12.49

Quando il porno rende tecnologici

Fino al 2012 il salone dell’elettronica di Las Vegas (Ces) ha coinciso con quello della pornografia, che spesso occupava uno spazio nello stesso edificio. I visitatori del Ces, per la maggior parte maschi, potevano guardare gli ultimi televisori a schermo piatto e poi girare l’angolo per chiacchierare con le pornostar. Leggi

pubblicità
  • 21 Apr 2016 14.25

Un drone aiuta a salvare pazienti nelle zone isolate del mondo

“Silenzio, per favore, lasciate concentrare gli addetti al lancio”, dice Eric Watson della Zipline, una startup che costruisce droni. Mi trovo su una scogliera ventosa della Bay area insieme a Keller Rinaudo, uno dei fondatori dell’azienda, e lo sto martellando di domande. Su invito di Watson, rimaniamo in silenzio mentre due dipendenti della startup caricano il drone in un lanciatore. Dopo un conto alla rovescia, i propulsori si mettono in moto. Il velivolo sfreccia verso il cielo, lasciandosi dietro un ronzio acuto. Leggi

  • 29 Mar 2016 17.54

Gli archivi digitali hanno rivoluzionato l’archeologia

L’archeologia sta cambiando profondamente anche grazie alla tecnologia. Oggi gli studiosi hanno a disposizione miliardi di dati che permettono di scoprire siti finora rimasti inesplorati e di trasmetterli alle generazioni future sfidando lo scorrere del tempo e le distruzioni causate dalle guerre. Leggi

  • 25 Mar 2016 12.12

Nessuno al volante

Le auto che si guidano da sole violeranno la nostra privacy?

La raccolta dei dati è un’estensione naturale delle funzionalità dei veicoli autonomi. Devono sapere dove si trovano e dove stanno andando e devono essere in grado di tenere traccia di ogni oggetto ed essere vivente sulla strada. Questo vuol dire che metteranno insieme un bel po’ di informazioni sui passeggeri. Leggi

  • 16 Mar 2016 14.40

Riscaldiamo le persone, non gli edifici

Gli Stati Uniti consumano il 13 per cento della loro energia per riscaldare o raffreddare gli edifici, ma gran parte di quell’energia è usata per climatizzare spazi dove non ci sono persone: per esempio, perché il soffitto di un ufficio dovrebbe essere sempre a 22 gradi, se nessuno è sospeso in aria per apprezzarlo? Leggi

  • 24 Feb 2016 15.37

La lite tra l’Fbi e la Apple non riguarda un solo telefono

Il direttore dell’Fbi continua a ripetere che il conflitto in corso tra la sua agenzia e la Apple a proposito del telefono di un terrorista è solo questo: un conflitto su un telefono. Ma in realtà, l’iPhone 5c appartenuto a uno dei responsabili della strage di San Bernardino è solo uno dei telefoni in cui l’Fbi sta cercando di entrare. Leggi

pubblicità