26 marzo 2020 17:03

Perfetti per i lunghi viaggi in famiglia, soprattutto in macchina, gli audiolibri possono essere un ottimo passatempo anche adesso che non possiamo metterci in viaggio e dobbiamo trascorrere le nostre giornate in casa.

Abbiamo scelto tre capolavori che vale la pena ascoltare, anche nel caso in cui abbiate già letto i libri.

Il trattamento ridarelli
È stato il primo libro per ragazzi scritto dall’autore irlandese Roddy Doyle. È un racconto esilarante, diventato negli anni un classico che ha fatto ridere tantissimi lettori.

La lettura di Neri Marcorè rende benissimo la comicità del racconto, verrebbe quasi da dire che l’audiolibro è meglio del libro. Non riuscirete più a sgranocchiare un cracker senza pensare al tono con cui dice “non è interessante?”.

La storia racconta del Signor Mac e di come una mattina sia incappato nel trattamento dei ridarelli, una punizione che queste misteriose creature infliggono agli adulti che trattano male i bambini. Del trattamento si può solo anticipare che c’è di mezzo una cacca di cane.

I capitoli sono molto brevi e potete facilmente interrompere l’ascolto, che ha una durata complessiva di cira un’ora. L’audiolibro si può acquistare e scaricare in formato mp3 dal sito emonsaudiolibri.it. Costa 7,90 euro.

L’occhio del lupo
È un romanzo dello scrittore Daniel Pennac, pubblicato per la prima volta nel 1984.

Racconta di un lupo dell’Alaska, rinchiuso in uno zoo di una città d’Europa, che un giorno si trova a dover fare i conti con un bambino africano fermo immobile davanti alla sua gabbia. Entrambi hanno molto tempo a disposizione e sono molto bravi a raccontare le loro storie, che ancora oggi meritano di essere ascoltate.

L’audiolibro è letto da Claudio Bisio e si può ascoltare sulla piattaforma Audible. Bisogna abbonarsi, ma i primi 30 giorni sono gratuiti. La lettura dura circa un’ora e venti minuti, divisa in quattro capitoli.

Il barone rampante
Non ha bisogno di molte presentazioni: è il romanzo di Italo Calvino, il secondo capitolo della trilogia I nostri antenati, insieme a Il visconte dimezzato e Il cavaliere inesistente.

A casa dei baroni d’Ombrosa, ogni volta che la famiglia si mette a tavola prendono corpo tutti i rancori familiari. Durante il pranzo del 15 giugno 1767, il dodicenne Cosimo Piovasco di Rondò si rifiuta di mangiare un piatto di lumache e per protesta si arrampica su un albero della sua tenuta, con la promessa di non scendere mai più.

È letto dall’attrice Manuela Mandracchia per il programma di Radio 3 Ad alta voce e disponibile gratuitamente su raiplayradio.it. Sono 22 episodi, tra i 15 e i 20 minuti ciascuno.

Se invece volete acquistare i libri, li potete ordinare alla vostra libreria indipendente di fiducia. Anche se in questo periodo è chiusa al pubblico, può comunque spedire i libri a casa.