Scappatella

22 novembre 2019 09:21

La grande canzone americana classica ruota intorno al musical e a un mucchietto di autori, o coppie di autori, che ne scrissero tanti riempiendoli di pezzi indimenticabili. Per farne la conoscenza entrando dalla porta principale ci sono gli album che Ella Fitzgerald realizzò dal 1956 per la Verve records, imponendosene come l’interprete di riferimento. Il primo, e il mio preferito, è dedicato a Cole Porter.

Regalare dischi è un gesto fuori moda, ma se dovete mettere nella casa di qualcuno a cui volete bene un oggetto di valore indiscutibile e che gli terrà compagnia tutta la vita eccolo qua: Ella Fitzgerald sings the Cole Porter songbook: musica meravigliosa, testi a seconda dei casi commoventi o molto divertenti e una voce perfetta per bellezza, intonazione, swing e – fondamentale – dizione. La #canzonedelgiorno è scelta un po’ a caso dal mucchio, tanto ora me lo ascolto tutto. Fatelo anche voi, vi migliora la qualità della vita. Sul serio.


Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Il cuore dell’Australia e il momento perfetto
Annamaria Testa
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.