Mollette d’autore

12 ottobre 2017 17:30

Dalla metà del settecento ai giorni nostri, e in tutto il mondo, la molletta da bucato ha sempre fatto parte della nostra vita quotidiana. E sì, anche una molletta ha bisogno di progettazione e scelta di materiali. Legno, acciaio, plastica. Solo in Italia se ne vendono 400 milioni di pezzi all’anno.

È per questi motivi che la Triennale di Milano, dal 12 ottobre al 12 novembre, gli dedica una mostra. Spiega Giulio Iacchetti, il curatore : “Nella variegata differenziazione di così tante mollette è insito l’anelito a non accontentarsi, ad andare oltre, a esplorare strade diverse, così che l’affermazione di Enzo Mari che ‘la forma possibile è una sola’ resta ancora un obiettivo lontano dal compiersi, e che forse mai si realizzerà”.

Il poster della mostra
Kaiman, Italia, 1970, plastica e acciaio Francia, 1969, acciaio
Stati Uniti, anni cinquanta, plastica Sharky, Germania, 1996, plastica
Stati Uniti, metà 700, legno Italia, 2008, plastica
Flipper di Paolo Garberoglio
Kaiman
pubblicità

Articolo successivo

Un apartheid diverso
Amira Hass