Arte

Edvard Munch, il pittore con la macchina fotografica

Edvard Munch è stato uno dei primi artisti a sperimentare con l’autoritratto fotografico. Una mostra rivela al pubblico i suoi lavori con la fotografia e le immagini in movimento. Leggi

L’ora del rinascimento africano al festival Dak’Art

Come nelle passate edizioni la biennale è stata una ventata di dinamismo per un paese, una regione e un intero continente che sta tentando di reinventare il suo futuro senza dimenticare il passato. Leggi

pubblicità
Un giro al mercato di Balogun

Nel suo nuovo lavoro, Lorenzo Vitturi racconta uno dei mercati più grandi del continente africano, in Nigeria, alternando collage, ritratti e still life. Leggi

I libri sono come degli zombi che ci cercano e ci trovano

Un libro, diceva Derrida, è un messaggio che qualcuno ha scritto e che può essere letto anche se il mittente è morto, e che anzi va letto come se il mittente fosse già morto. Leggi

I migranti nella realtà virtuale di Alejandro Iñárritu

Carne y arena è una potente esperienza immersiva che annulla la distanza emotiva tra noi e i migranti che cercano di attraversare i muri dell’occidente. Leggi

pubblicità
Mollette d’autore

Dalla metà del settecento ai giorni nostri, la molletta da bucato ha sempre fatto parte della nostra vita quotidiana. Solo in Italia se ne vendono 400 milioni di pezzi all’anno. Leggi

In Polonia i conservatori vogliono riscrivere la storia

Il governo di Varsavia vuole che il museo della seconda guerra mondiale esalti di più il patriottismo e l’eroismo polacchi, con una nuova narrazione dei fatti. Leggi

Rinascita underground

In una Londra segnata dalla recessione e dalla fine del punk, David Gwinnutt ha ritratto la scena artistica britannica dei primi anni ottanta. Leggi

Francesco Vezzoli guarda la Rai degli anni settanta

Una visita alla mostra più ambiziosa mai allestita alla Fondazione Prada di Milano. Leggi

Opere da bruciare

Ogni anno una città dell’arte viene creata e bruciata nel deserto del Sudafrica durante AfrikaBurn. Leggi

pubblicità
I flagellanti di Reggio Emilia e la pittura pompier

Un gruppo cattolico oltranzista di Reggio Emilia ha indetto una “processione di riparazione” per il gay pride. Stupisce il modo scelto per pubblicizzare il raduno. Leggi

Lo sguardo surrealista di Leonora Carrington

Una piccola casa editrice statunitense ha pubblicato tutti i racconti dell’artista Leonora Carrington. Leggi

Un murale su Michelle Obama diventa un caso sul diritto d’autore

Grazie alla tecnologia copiare il lavoro degli altri è diventato molto più semplice. Ma è anche più semplice farsi beccare. Leggi

Trent’anni di grafica giapponese a Roma

I lavori in mostra dimostrano come l’antica arte incisoria giapponese si sia aperta con grande originalità ai linguaggi delle avanguardie. Leggi

Il trionfo del kitsch 

Il 5 maggio ha aperto a Bucarest il museo del kitsch. L’obiettivo è anche quello di stimolare una riflessione critica e ironica sulla cultura romena di oggi. Leggi

pubblicità
Una triennale su undici fusi orari

Era una vecchia tradizione sovietica: nessuna mostra d’arte a Mosca poteva dirsi completa se non c’era almeno un’opera da ogni regione. Leggi

Documenta ad Atene denuncia chi attacca la democrazia

Cosa significa organizzare ad Atene una mostra che fino a oggi si è sempre tenuta a Kassel, in Germania? Ostinarsi a credere che la primavera non sia una stagione adatta all’austerità e che il sole brilli per tutti. Leggi

L’arte come appropriazione

Appropriazione indebita, prestito o licenza di manipolazione creativa? Per secoli gli artisti hanno preso idee e ispirazione da altri colleghi o culture. In ambito commerciale il confine tra plagio e creatività è sottile, fonte di continui contenziosi tra marchi, prodotti e aziende. Richard Prince, il principe dell’appropriazione, è al centro delle polemiche dal 1970. Leggi

Prospettiva Winckelmann
Musica d’artista

Art record covers è un grande libro che raccoglie e racconta 500 copertine di dischi realizzate da grandi artisti ed esplora i rapporti tra musica e arti visive. Leggi

pubblicità