06 agosto 2012 16:40

Dal 6 al 10 agosto 2011 Londra è stata teatro di un’ondata di violenze. Gli scontri, nati nelle periferie, hanno in seguito coinvolto tutta la città. I disordini sono cominciati nel quartiere di Tottenham dopo una manifestazione di protesta per la morte di Mark Duggan, il ventinovenne ucciso il 4 agosto dalle forze dell’ordine dopo un tentativo di arresto.

Da lì i riots si sono propagati nel resto della capitale e in altre città dell’Inghilterra come Liverpool e Manchester. I manifestanti hanno preso d’assalto i negozi, saccheggiandoli e appiccando incendi. Il bilancio finale è stato di cinque morti e diversi feriti tra i manifestanti e le forze dell’ordine.

Una serie di fotografie mostra i luoghi dove si sono svolti gli scontri più violenti: com’erano allora e come sono oggi.