Marie Hallowi in copertina sulla rivista Drum. La foto è stata scattata a Rochester, nel Kent, 1966. (James Barnor, Per gentile concessione di Autograph Abp)

Il primo fotografo del Ghana

27 settembre 2016 17:43

James Barnor è nato ad Accra, in Ghana, nel 1929 e ha cominciato l’attività di fotografo nel suo studio in cui faceva ritratti a persone comuni e a figure più istituzionali. È stato il primo reporter assunto dal quotidiano locale Daily Graphic e ha poi cominciato a lavorare per la rivista Drum, che si occupava di politica, ma anche di moda e stile, dove la sua carriera è cresciuta rapidamente. Fino ad arrivare al 1959, l’anno in cui viene trasferito alla sede londinese di Drum per cui realizzerà numerose copertine ritraendo modelli e modelle professionisti.

Nonostante Barnor abbia lavorato come fotografo per sessant’anni, il suo lavoro è stato riscoperto solo di recente. Nel 2007 la scrittrice ghaneana Nana Oforiatta Ayim ha curato la sua prima mostra: “È stata lei a dirmi che avrei dovuto fare un libro con le mie foto”, ha raccontato Barnor. Oggi il fotografo ha 87 anni, ha da poco aperto un account su Instagram e la October gallery di Londra gli ha dedicato una mostra in cui il suo lavoro è esposto insieme a quello dell’italiano Daniele Tamagni.

L’esposizione prevede da un lato le immagini analogiche di Barnor scattate negli anni cinquanta in Ghana e nella swinging London degli anni sessanta e dall’altro gli scatti di Tamagni alla sottocultura della moda contemporanea africana, dal Congo al Senegal, dal Kenya al Sudafrica.

La mostra a Londra durerà fino al 30 settembre 2016.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.