The heirs motivational speech, 2013. (Rune Guneriussen)

Luci del nord

05 aprile 2018 17:32

Lumières nordiques è un progetto che vuole far conoscere la fotografia scandinava contemporanea fuori dai suoi confini. Attraverso un percorso espositivo che tocca diverse località della Normandia, da Le Havre a Rouen, il festival francese intende mostrare le peculiarità stilistiche degli autori nordici. Tema ricorrente dei lavori in mostra è la natura, catturata come scenario o come protagonista delle opere.

Si comincia il 7 aprile con cinque autori finlandesi all’abbazia di Jumièges. Il 22 giugno sarà la volta dell’Islanda, con il lavoro di Pétur Thomsen al Quais de Seine di Duclair, e della Norvegia, rappresentata dalla mostra di Rune Guneriussen a Saint-Pierre-de-Varengeville. A cavallo tra fotografia e land art (una forma d’arte che si concentra sul paesaggio), l’artista norvegese individua luoghi suggestivi su cui interviene attraverso l’inserimento di luci o di oggetti ordinari – come sedie o libri – che fa dialogare con lo spazio circostante. La natura diventa parte delle sue sculture e il risultato sono atmosfere rarefatte e sospese.

Dal 14 settembre l’artista svedese Annica Karlsson Rixon presenterà Memorable mobility al museo di belle arti di Rouen. Partendo dalla collezione del museo e ispirandosi al dipinto del 1880 Les énervés de Jumièges, che raffigura due giovani distesi su una barca, avvolti da una coperta e con le caviglie fasciate, Karlsson Rixon ha ragionato sulla condizione dei migranti che cercano di raggiungere le coste europee alla ricerca di condizioni di vita migliori.

Infine, dal 13 ottobre al 27 gennaio 2019, il festival propone presso il Muma di Le Havre il lavoro dell’artista danese Trine Søndergaard, che si sofferma sulle stanze vuote come possibile linea di continuità tra le generazioni passate e future. La mostra Still comprende due serie, Guldnakke (2012 - 2013) e Interior
(2008 - 2013), e sarà accompagnata da un dipinto di Vilhelm Hammershoi proveniente dalla collezione del musée d’Orsay di Parigi, che ha ispirato il fotografo per la realizzazione della sua ricerca.

pubblicità