The renaissance of the ethiopian forest. (Brent Stirton, Verbatim)

Questioni terrestri

22 giugno 2018 16:52

Il festival bretone La Gacilly compie quindici anni e per celebrare questo anniversario ribadisce il suo impegno per diffondere una maggiore consapevolezza sulla salvaguardia dell’ambiente attraverso la fotografia.

Fin dal 2003, a La Gacilly sono stati selezionati dei progetti che ponessero l’attenzione sulle grandi questioni ambientali e sociali causate dalla globalizzazione e offrissero soluzioni per uno sviluppo sostenibile. Scegliendo come tema principale La Terre en questions gli organizzatori vogliono ribadire che c’è ancora tempo per porre rimedio agli errori umani ma dobbiamo farlo tutti, e presto.

A La Gacilly la natura è raccontata secondo diverse declinazioni. Ci sono le astrazioni di Jean Gaumy, gli animali inquietanti e surreali di Karen Knorr, le foreste vergini di Olaf Otto Becker. Inoltre il festival contribuisce direttamente alla produzione di reportage come quello di Brent Stirton nel nord dell’Etiopia, dove ha documentato l’azione della fondazione Green Ethiopia per il rimboschimento di questa regione.

Questi e molti altri lavori saranno esposti in grande formato e all’aperto, in diversi spazi pubblici del villaggio bretone fino al 30 settembre.

pubblicità