30 settembre 2021 16:48

Dal 2 al 10 ottobre torna il festival Castelnuovo fotografia, l’appuntamento a Castelnuovo di Porto (in provincia di Roma) arrivato alla sua nona edizione. Quest’anno il tema è il paesaggio futuro: “Vogliamo immaginare possibili scenari: riflettere sul senso che il paesaggio assume nelle forme della rappresentazione contemporanea e la sua relazione con lo spazio e con il tempo”, spiegano gli organizzatori.

Tra le tante mostre esposte, Extramoon è una collettiva che coinvolge dodici fotografi e fotografe dedicata alla Luna, intesa come “territorio parzialmente inesplorato dei sogni e dell’utopia”. Cosmonauti, androidi e cani in missione speciale, a metà strada tra realtà o finzione, sono al centro delle immagini realizzate, tra gli altri, da Joan Fontcuberta, Sara Munari, Daniel Rothbart e Noriko Yamaguchi. Francesco Zizola ha ritratto i raggi lunari sulle acque dello stretto di Messina, mentre Natalia Saurin ricorda le sue due facce accostandola alle dinamiche delle nostre relazioni sentimentali.

Oltre a Extramoon il festival presenta il lavoro del fotografo sloveno Matjaz Krivic sul litio, realizzato tra le miniere della Bolivia e le fabbriche di batterie in Cina. Telefononasa è invece il progetto di Nazario Dal Poz, a cura di Stefania Giorgi, dedicato a un archivio di immagini sullo spazio (vere o postprodotte), pubblicate sui giornali nel corso del novecento.

Il programma del festival prevede anche incontri, letture portfolio, workshop e uno spazio dedicato ai libri fotografici.