Khartoum, 21 settembre (Getty Images)

Alcuni ufficiali islamisti dell’esercito sudanese hanno cercato di prendere il potere il 21 settembre a Khartoum, scrive Sudan Tribune, ma i servizi segreti hanno sventato i loro piani. I golpisti volevano occupare le sedi della radio e della tv nazionali, del comando generale dell’esercito e i principali ponti della città, ma sono stati arrestati prima. Il golpe fallito in Sudan, commenta il New York Times, contribuisce al caos della regione, dove l’Etiopia è in piena guerra civile e la Somalia è divisa dalle lotte di potere.

Questo articolo è uscito sul numero 1428 di Internazionale, a pagina 31. Compra questo numero | Abbonati