L’azienda DeepMind e il servizio meteorologico britannico hanno sviluppato uno strumento basato sull’apprendimento automatico che prevede con precisione l’arrivo della pioggia a brevissimo termine. Messo a confronto con due modelli già esistenti, il nuovo strumento si è classificato al primo posto con un’attendibilità dell’89 per cento nelle previsioni a 30 e 60 minuti, scrive Nature, producendo previsioni coerenti in una regione di 1.536 per 1.280 chilometri. Il sistema elabora i dati provenienti da radar ad alta precisione che tracciano le precipitazioni ogni cinque minuti.

Questo articolo è uscito sul numero 1430 di Internazionale, a pagina 99. Compra questo numero | Abbonati