Subito dopo aver svelato la seconda selezione di opere in lizza per il premio, l’Académie Goncourt, riunita in sessione straordinaria, ha approvato all’unanimità due nuovi articoli del suo regolamento. Il primo esclude dal premio opere di autori di “congiunti, compagni o parenti stretti dei componenti della giuria”. E i giurati, pena l’esclusione, sono obbligati a comunicare legami di qualche genere con gli autori. Questa regola si è resa necessaria dopo che France Inter ha rivelato che Camille Laurens, critica letteraria di Le Monde du livre e parte della giuria, è la compagna dello scrittore François Noudelmann. Il loro legame non era un segreto, ma di fronte alle polemiche scatenate dalle rivelazioni di France Inter, l’Académie ha preferito “evitare ogni problema, anche in futuro”. La seconda regola invece obbliga i componenti della giuria titolari di rubriche letterarie ad astenersi dall’esprimere giudizi sulle opere in concorso. Misura volta, principalmente, a rispettare la segretezza del voto che i giurati sono tenuti a esprimere.
Le Monde

Questo articolo è uscito sul numero 1431 di Internazionale, a pagina 88. Compra questo numero | Abbonati