A cinque anni dal referendum sulla Brexit, il negoziato sui rapporti commerciali tra Regno Unito e Unione europea non si è ancora chiuso. Il punto critico è il protocollo sull’Irlanda del Nord, che dovrebbe rimanere legata al mercato comune europeo, con un confine marittimo per le merci in arrivo dalla Gran Bretagna. Londra chiede di rinegoziare l’accordo, semplificando le procedure doganali e togliendo alla corte di giustizia dell’Ue il ruolo di arbitro nelle dispute sul protocollo. Il 12 ottobre Bruxelles ha offerto una serie di modifiche che i britannici giudicano “interessanti”. Secondo la Bbc, tuttavia, non è detto che le aperture europee siano sufficienti per Londra.

Questo articolo è uscito sul numero 1431 di Internazionale, a pagina 22. Compra questo numero | Abbonati