Cyrille Bah, Anadolu Agency/Getty Images

La Costa d’Avorio, dove l’Eni ha scoperto un nuovo giacimento petrolifero, è pronta a sfruttarlo “perché è nel suo interesse”, ha detto al Financial Times Alassane Ouattara (nella foto). Il presidente ivoriano si unisce al coro di voci che, in vista dell’imminente conferenza sul clima di Glasgow, chiede per l’Africa una transizione energetica più graduale, rispetto all’obiettivo di ridurre a zero le emissioni di gas serra entro il 2050. Nel continente, che produce il 3 per cento delle emissioni, 600 milioni di persone non hanno l’elettricità.

Questo articolo è uscito sul numero 1431 di Internazionale, a pagina 33. Compra questo numero | Abbonati