Ambiente

Come sopravvivere ai rifiuti

Trovare una soluzione al problema della raccolta dei rifiuti potrebbe essere ben più facile del dover affrontare le sue conseguenze per l’ambiente e la salute. “Prendi, usa e getta” deve cedere il passo a “riduci, riusa, ricicla”. Leggi

La Terra rischia di restare a secco

Nell’emisfero nord è un’estate apocalittica: incendi fuori controllo, ondate di calore, acquazzoni torrenziali e inondazioni bibliche. Eh già, si tratta di proprio di cambiamenti climatici. Come andranno a finire le cose? Leggi

pubblicità
L’arte di catturare la nebbia

Nel sudovest del Marocco le comunità rurali si riforniscono di acqua grazie al più grande progetto al mondo di raccolta della nebbia. Leggi

Una vita tra i veleni

Dal 2015 il fotografo Stefano Schirato documenta la condizione della Terra dei fuochi. Il suo lavoro sta per diventare un libro. Leggi

Questioni terrestri

Il festival bretone La Gacilly compie quindici anni e per celebrare questo anniversario ribadisce il suo impegno nella salvaguardia dell’ambiente attraverso la fotografia. Leggi

pubblicità
La Terra senza di noi

Come sarebbe il mondo se gli esseri umani sparissero? La natura riconquisterebbe il pianeta. Ma servirebbero millenni per cancellare del tutto le nostre tracce. Dall’archivio di Internazionale. Leggi

Poveri di energia

Secondo la Commissione europea la povertà energetica coinvolge tra i 50 e i 125 milioni di persone in tutta Europa. I reportage di quattro fotografi. Leggi

Città del Capo si prepara a resistere al giorno zero dell’acqua

La siccità che dura da tre anni ha spinto gli abitanti a ridurre drasticamente il consumo idrico evitando per il momento che la città resti del tutto senz’acqua. Leggi

Resistere al cambiamento climatico dalla Mongolia al Madagascar

I pastori mongoli e i pescatori malgasci cercano di adattarsi agli effetti del riscaldamento globale sperimentando nuovi sistemi di gestione comunitaria delle risorse. Leggi

Pechino abbatte lo smog ma allontana i migranti

L’inverno pechinese ha offerto cieli azzurri e aria respirabile. Chi ci vive è felice, ma centinaia di migliaia di persone sono costrette a tornare ai villaggi d’origine. Leggi

pubblicità
La catastrofe climatica che non vogliamo vedere

La gravità degli effetti del cambiamento climatico è ignorata da politici, scrittori e mezzi d’informazione. La denuncia dello scrittore indiano Amitav Ghosh. Leggi

Viaggio nella provincia assediata dalle discariche

In provincia di Brescia finiscono rifiuti da tutta Italia. Le aziende guadagnano milioni e i residenti si sentono in pericolo. Leggi

I mari africani svuotati dai pescherecci stranieri

Il pesce dell’Africa occidentale è in netta diminuzione. Lo catturano i grandi pescherecci stranieri incuranti delle leggi e della crisi dei pescatori locali. Leggi

L’Artico è invaso da un mare di plastica che viene da lontano

Una zona dell’Artico sta diventando una discarica di plastica. Sul fondo del mare in questa zona si sta probabilmente accumulando del materiale trasportato da sud. Leggi

Quasi la metà dei 200 siti naturali elencati come patrimonio mondiale dell’umanità sono teatro di bracconaggio o sfruttamento illegale.
Quasi la metà dei 200 siti naturali elencati come patrimonio mondiale dell’umanità sono teatro di bracconaggio o sfruttamento illegale. Lo denuncia un rapporto del Wwf secondo cui il fenomeno riguarda “il 45 per cento delle specie di fauna e flora selvatiche classificate come in via di estinzione”. Secondo il rapporto, il bracconaggio di specie in pericolo – prime tra tutte elefanti, rinoceronti e tigri – è segnalato in almeno 43 siti patrimonio mondiale, mentre i casi di disboscamento illegale di specie vegetali di pregio come il palissandro e l’ebano, sono elencati in 26 siti.
pubblicità
In volo sull’Artico che scompare

Il fotografo Mario Tama ha accompagnato i ricercatori della Nasa nell’operazione IceBridge, un’impresa che prevede il monitoraggio aereo sopra alcune zone dell’Artico in Canada e Groenlandia. L’obiettivo dell’operazione è valutare il mutamento delle calotte polari negli ultimi nove anni. Leggi

La grande barriera corallina australiana è in pericolo.
La grande barriera corallina australiana è in pericolo. Il rischio di sbiancamento, fenomeno osservato per il secondo anno consecutivo, è stato confermato dalle indagini aeree del sito, patrimonio dell’Umanità dal 1981. L’ecosistema che si estende lungo 2.300 chilometri – il più grande del mondo – è danneggiato dal riscaldamento delle temperature oceaniche, spiega James Kerry, un biologo della James Cook University, che ha coordinato le osservazioni aeree.
Il lago Titicaca sta morendo

Con una superficie di ottomila chilometri quadrati, il lago Titicaca, tra Bolivia e Perù, è il più grande bacino del Sudamerica. Prima dell’arrivo degli spagnoli nel sedicesimo secolo, la zona intorno al lago era abitata dagli incas, che lo consideravano il luogo natale del Sole. Con l’incremento del turismo e la rapida urbanizzazione delle città vicine alle sponde, ultimamente si registra un innalzamento dei livelli di inquinamento. Leggi

I danni dell’inquinamento non conoscono confini

L’inquinamento atmosferico non dovrebbe essere visto come un problema solo locale. Uno studio, pubblicato sulla rivista Nature, ha cercato di capire l’impatto dello smog a livello internazionale. I ricercatori sono così arrivati alla conclusione che in molti casi le vittime si trovano in paesi diversi da quelli che hanno prodotto l’inquinamento. Leggi

Trump non può fermare la lotta contro il riscaldamento globale

“La mia amministrazione sta mettendo fine alla guerra al carbone”, ha dichiarato Donald Trump, circondato dal solito capannello di collaboratori e (in questo caso) minatori, mentre apponeva la sua gigantesca firma sull’Energy independence executive order (ordine esecutivo sull’indipendenza energetica). Ma negli Stati Uniti il carbone, come fonte d’energia, sta morendo per motivi che vanno ben oltre i margini d’azione degli ordini esecutivi. Leggi

pubblicità