Sydney, Australia, 11 ottobre 2021 (Don Arnold, Getty Images)

L’11 ottobre Sydney ha festeggiato la fine di un lockdown durato 107 giorni. Raggiunto il traguardo del 70 per cento di persone sopra i 16 anni vaccinate con due dosi, la città ha riaperto negozi, bar, ristoranti, palestre e piscine, e tolto il limite di cinque chilometri agli spostamenti. Melbourne, invece, dovrà aspettare la fine di ottobre. Con più di 250 giorni di confinamento in tutto, la città è la “capitale mondiale dei lockdown”. Come mai? Fin dall’inizio della pandemia il governo locale ha puntato all’eliminazione del covid-19, imponendo lockdown lunghi e rigidi. Questo, scrive The Age, può aver consumato la forza di volontà dei cittadini, necessaria oggi a contrastare la diffusione della variante delta del virus.

Questo articolo è uscito sul numero 1431 di Internazionale, a pagina 35. Compra questo numero | Abbonati