I movimenti del plancton potrebbero spiegare l’abbondanza di pesci vicino alle barriere coralline. Queste non producono abbastanza risorse per i pesci che ospitano. Il nutrimento proviene invece dalle masse di microrganismi che dal mare aperto si spostano verso le barriere, seguite da banchi di pesci. L’abbondanza di risorse attira a quel punto anche i pesci predatori. La conoscenza di questi meccanismi potrebbe aiutare a proteggere gli ecosistemi e le risorse ittiche, scrive PlosBiology. Nella foto: isole Raja Ampat, Indonesia

Questo articolo è uscito sul numero 1434 di Internazionale, a pagina 103. Compra questo numero | Abbonati