“Nella seconda metà del 2021 la decisione della Apple di rivedere le regole per la tutela dei dati personali dell’iPhone dovrebbe causare perdite per circa 9,85 miliardi di dollari alle entrate pubblicitarie di Snap, Face­book, Twitter e You­Tube”, scrive il Financial Times. Nell’aprile 2021 la Apple ha introdotto nuove regole che costringono le app a chiedere agli utenti il permesso di tracciarne il comportamento per inviare messaggi pubblicitari personalizzati. Da allora la maggior parte degli utenti ha scelto di non autorizzare il tracciamento, e i pubblicitari hanno tagliato i loro investimenti su Snap, Face­book, Twitter e You­Tube convogliandoli altrove.

Questo articolo è uscito sul numero 1434 di Internazionale, a pagina 109. Compra questo numero | Abbonati