Il modo di giocare, competitivo o cooperativo, riflette il grado di conflittualità all’interno e all’esterno di una determinata cultura. I ricercatori hanno esaminato venticinque culture della regione del Pacifico, scrive PlosOne, scoprendo che in quelle con molti conflitti tra i suoi membri prevalgono i giochi competitivi, in cui le sfide sono individuali. In quelle invece in cui la conflittualità è diretta verso l’esterno, i giochi tendono a essere cooperativi, con gruppi di giocatori che ne sfidano altri. Nella foto: la haka degli All Blacks

Questo articolo è uscito sul numero 1437 di Internazionale, a pagina 108. Compra questo numero | Abbonati