In alcuni paesi del Pacifico ci vorranno anni per vaccinare l’intera popolazione, con il rischio di dover affrontare nuove varianti. Lo prevedono i ricercatori del centro studi australiano Lowy institute, che accusano i sistemi sanitari inadeguati e la disinformazione. Le isole Salomone, scrive la Abc, avranno vaccinato tutti gli adulti solo nell’aprile 2026; Vanuatu allora sarà arrivata a una copertura dell’86 per cento. E ai ritmi attuali la Papua Nuova Guinea alla fine del 2022 avrà vaccinato solo il 16 per cento della popolazione.

Questo articolo è uscito sul numero 1437 di Internazionale, a pagina 31. Compra questo numero | Abbonati