Alex Wong, Getty Images

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha confermato Jerome Powell (a destra nella foto insieme a Biden) alla guida della Federal reserve (Fed), la banca centrale statunitense. Entrato in carica nel 2018, Powell resterà ai vertici della Fed per altri quattro anni alla scadenza del mandato attuale, nel 2022. Sarà affiancato da Lael Brainard, che oggi fa parte del consiglio dei governatori della Fed e dall’anno prossimo prenderà il posto di Richard Clarida nel ruolo di vicepresidente. Brainard era considerata da molti la principale concorrente di Powell alla guida dell’istituto. Negli ultimi mesi la sinistra del Partito democratico aveva chiesto a Biden un cambiamento profondo ai vertici della Fed, partendo proprio dalla nomina di un presidente diverso da Powell. La Casa Bianca, scrive il Financial Times, ha fatto invece “una scelta di continuità in un momento delicato per l’economia statunitense, alle prese con un persistente rialzo dell’inflazione e una ripresa del mercato del lavoro ancora incerta”. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1437 di Internazionale, a pagina 116. Compra questo numero | Abbonati