Nella seconda metà del 2021, in Francia c’è il boom delle serie che propongono racconti al femminile, sulla scia di Fleabag, I may destroy you e, ancora prima, Girls. Così dopo Jeune et golri di Agnès Hurstel (Ocs), On the verge di Julie Delpy (Netflix) e La meilleure version de moi-même di Blanche Gardin (Canal+), Valérie Donzelli firma Nona et ses filles, in cui una militante femminista (Miou-Miou) si ritrova incinta a settant’anni. Per aiutarla le sue tre gemelle di 44 anni,
George, Gaby e Manu (Valérie Donzelli, Clotilde Hesme e Virginie Ledoyen) decidono di trasferirsi a casa sua.
Les Inrockuptibles

Questo articolo è uscito sul numero 1439 di Internazionale, a pagina 88. Compra questo numero | Abbonati