Il 6 dicembre le forze governative etiopi hanno annunciato la riconquista delle città di Dessie e Kombolcha. La settimana prima avevano ripreso Lalibela, costringendo i ribelli tigrini a una ritirata strategica. Il 7 dicembre, scrive il sito Addis Standard, è cominciata una settimana di chiusura per le scuole superiori: gli studenti sono stati invitati a partecipare al raccolto nei campi per contribuire allo sforzo bellico. Secondo fonti governative più di trecento scuole sono state distrutte dall’inizio del conflitto a novembre del 2020.

Questo articolo è uscito sul numero 1439 di Internazionale, a pagina 34. Compra questo numero | Abbonati