Dopo varie ore di dibattito, il 7 dicembre il parlamento cileno ha approvato la legge che autorizza il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Il progetto, ricorda Bbc mundo, era stato presentato nel 2017 dal governo della presidente socialista Michelle Bachelet. A giugno di quest’anno il successore Sebastián Piñera (centrodestra) ha sorpreso una parte della sua maggioranza chiedendo di accelerare la sua approvazione. Secondo La Tercera, questo risultato storico è una conseguenza dei cambiamenti recenti della società cilena. Il 19 dicembre in Cile ci sarà il secondo turno delle elezioni presidenziali. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1439 di Internazionale, a pagina 31. Compra questo numero | Abbonati