Cile

Cile

Capitale
Santiago del Cile
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Peso cileno
Superficie
Gli studenti in piazza

Il 7, l’8 e il 9 settembre centinaia di studenti, in maggioranza delle scuole superiori, hanno manifestato nel centro della capitale Santiago del Cile per chiedere più... Leggi

La nuova costituzione è rimandata

Il 4 settembre gli elettori cileni hanno bocciato a grande maggioranza il nuovo testo costituzionale. Per il presidente Gabriel Boric è anche un voto contro il suo governo Leggi

pubblicità
Perché i cileni hanno detto no alla nuova costituzione progressista

La complessità del testo, la confusione in campagna elettorale, i contrasti sui diritti indigeni. Le ragioni della vittoria del no sono molte. Ora il presidente Boric può adattare la costituzione di Pinochet o eleggere una nuova costituente. Leggi

I cileni sono divisi sulla costituzione

Il 4 settembre i cittadini votano per approvare o bocciare la nuova carta costituzionale. Le recenti manifestazioni mostrano un paese spaccato su temi importanti Leggi

La costituzione è pronta

“Il presidente cileno Gabriel Boric ( nella foto ) ha ricevuto il 4 luglio una copia della nuova costituzione, esattamente un anno dopo l’inizio dei lavori dell’assemblea... Leggi

pubblicità
La nuova costituzione è quasi pronta

Dopo quasi un anno di lavoro l’assemblea costituente ha scritto un testo che ora dovrà essere perfezionato e poi sottoposto a referendum. Ma l’entusiasmo dei cileni si è spento Leggi

Giornalista uccisa

Francisca Sandoval ( nella foto ), una giornalista di 29 anni che lavorava per la tv indipendente e comunitaria Señal 3 La Victoria, è morta a causa delle ferite da arma... Leggi

L’occasione del Cile per risolvere il conflitto con i mapuche

Il governo di Gabriel Boric ha l’opportunità di superare il disaccordo storico sulla restituzione delle terre ancestrali dei nativi. E mettere fine così alle violenze nel sud del paese. Leggi

Razionamento dell’acqua

“ Il 18 aprile Claudio Orrego, il governatore della regione metropolitana di Santiago, ha presentato un piano di razionamento dell’acqua per far fronte a una siccità... Leggi

Le prime mosse di Gabriel Boric

“ L’11 marzo Gabriel Boric, 36 anni, si è insediato alla presidenza del Cile con un ambizioso programma di cambiamento, che comprende la riforma della sanità e del sistema... Leggi

pubblicità
In Cile è il momento di Gabriel Boric

L’11 marzo si è insediato il nuovo presidente cileno, eletto il 20 dicembre 2021. Giovane, rappresentante della sinistra emersa con il movimento studentesco del 2011, ha creato molte aspettative in tutto il continente sudamericano. Leggi

Comincia il governo di Gabriel Boric

È il presidente più giovane della storia del Cile, simbolo di una sinistra attenta all’ambiente e alle questioni di genere, ma lontana dal populismo di altri leader latinoamericani Leggi

Manifestazione a Iquique

Il 30 gennaio migliaia di persone hanno partecipato a una manifestazione a Iquique, nel nord del paese, per contestare l’arrivo dei migranti venezuelani, accusati di essere... Leggi

Nel governo di Boric più donne che uomini

Il nuovo presidente cileno ha annunciato i nomi delle persone a cui affiderà i ministeri a marzo, quando si insedierà. Le donne saranno la maggioranza e avranno dei ruoli chiave Leggi

La pandemia non ha fermato i narcotrafficanti

L’industria della droga ha saputo adattarsi bene alla chiusura dei confini e alla crisi della distribuzione globale e dei prodotti di prima necessità. Dal 2020 a oggi le sue attività criminali si sono ampliate e differenziate. Leggi

pubblicità
Cambio nella costituente

“Dopo un dibattito durato più di diciotto ore, il 6 gennaio l’assemblea costituente cilena ha eletto María Elisa Quinteros come nuova presidente”, scrive La Tercera.... Leggi

Un presidente giovane e di sinistra

Gabriel Boric ha vinto le elezioni diventando il leader più votato della storia della repubblica. Sa che il successo del suo mandato dipenderà da quello dell’assemblea costituente Leggi

Il risultato di un lungo processo di transizione

L’elezione di Boric è stata descritta come una novità dirompente. In realtà è l’ultima tappa di un percorso democratico cominciato nel 1988 con il referendum su Pinochet Leggi

Tre buone notizie del 2021

La vittoria di Gabriel Boric diventato presidente del Cile, la Lituania che non si piega né a Minsk né a Pechino, il vaccino contro la malaria: sono fatti che trasmettono ottimismo in un anno altrimenti difficile. Leggi

La vittoria di Boric in Cile è una speranza per tutta l’America Latina

Il nuovo presidente cileno dovrà rispondere alle esigenze di cambiamento emerse dalle proteste sociali e lavorare insieme all’assemblea costituente per costruire un paese più inclusivo e democratico. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.