Il 4 marzo il partito Diritto e giustizia (Pis) ha organizzato a Varsavia un summit delle forze sovraniste europee, a cui hanno partecipato il Rassemblement national (Francia), Fidesz (Ungheria) e Vox (Spagna). L’evento avrebbe dovuto favorire la creazione di un gruppo sovranista al parlamento europeo, ma l’assenza della Lega e di Alternative für Deutschland hanno sminuito la sua portata. “Il summit è servito solo a dimostrare che il Pis, sotto accusa per la gestione della pandemia e lo scontro con l’Unione europea, non è del tutto isolato”, commenta Gazeta Wyborcza.

Questo articolo è uscito sul numero 1439 di Internazionale, a pagina 22. Compra questo numero | Abbonati