Economia

La crisi in Sri Lanka rivela le lotte per le sue risorse

La drammatica situazione in cui si trova l’isola è comune a molti paesi in via di sviluppo indebitati con grandi potenze economiche statali e private. Leggi

In India la crisi climatica aggrava il problema delle ondate di calore

Le temperature estreme sono tipiche dell’estate indiana, ma arrivano sempre prima e durano più a lungo, mettendo a rischio salute e produttività. Per adattarsi al calore occorre ripensare il modo di costruire città e infrastrutture. Leggi

pubblicità
L’invasione russa aggrava la dipendenza del mondo dal carbone

La domanda è cresciuta a causa della scarsità di gas e della ripresa della produzione dopo lo stop pandemico. Anche la guerra fa lievitare i costi del combustibile, che ora stanno diventando inaccessibili per i paesi emergenti. Leggi

L’altra crisi del gas riguarda l’Algeria

L’Algeria minaccia di interrompere la fornitura destinata alla Spagna nel quadro della sua rivalità con il Marocco. Le risorse energetiche stanno diventando sempre di più uno strumento strategico. Leggi

Il rincaro delle materie prime apre una nuova epoca di crisi economica

Il rialzo dei tassi d’interesse statunitensi insieme alla crescita del debito contratto durante la pandemia è una minaccia inedita alla stabilità dei paesi emergenti. In molti casi, disordini e proteste sono già cominciati. Leggi

pubblicità
L’onda d’urto della guerra in Ucraina si propaga in tutto il mondo

Il conflitto in corso ha effetti sull’intero pianeta: a subirne le conseguenze sono anche persone che vivono in Perù, in Tunisia o in Sri Lanka, per cui il prezzo del pane decolla e quello del carburante schizza alle stelle. Leggi

La crisi alimentare causata dalla guerra in Ucraina

Oggi l’alimentazione di 750 milioni di persone dipende per più del 50 per cento dei prodotti agricoli dalla Russia e dall’Ucraina. Questi paesi si trovano per lo più in Africa e in Medio Oriente. La situazione rischia di diventare esplosiva. Leggi

L’isolamento della Russia cambierà il mondo

L’accelerazione della transizione energetica, l’impero cinese che ingloba la Russia, un’instabilità sociale globale per l’aumento dei prezzi alimentari. Tre scenari possibili alla luce dell’invasione russa in Ucraina. Leggi

Le sanzioni economiche potrebbero servire anche a Gaza

Lo stop dei voli aerei e l’esclusione dal sistema di pagamenti internazionali Swift potrebbero convincere Israele a rispettare le risoluzioni delle Nazioni Unite sulla Palestina. Leggi

Uno spritz con il padrone

Nel 2021 la Campari ha dato ai suoi dipendenti la possibilità di comprare azioni dell’azienda a prezzi vantaggiosi. Più della metà ha accettato. È una sfida per i sindacati e potrebbe aprire le porte alla partecipazione attiva dei lavoratori. Leggi

pubblicità
Cina e Russia in corsa verso un mondo oltre il dollaro

L’invasione russa dell’Ucraina è un punto di svolta fondamentale dell’economia: i mercati finanziari stanno per diventare un importante terreno di scontro, un luogo in cui difendere i valori democratici e rinnovare vecchie alleanze. Leggi

Il futuro dell’economia globale dopo la guerra in Ucraina

I prezzi del gas e dell’elettricità sono destinati a restare “alti e volatili” almeno fino al 2023. E le sanzioni rischiano di innescare un braccio di ferro pericoloso. Leggi

La transizione energetica provoca il boom delle miniere statunitensi

L’estrazione di litio, cobalto e rame mette a rischio l’ambiente e le riserve dei nativi americani. Le comunità locali si organizzano per regolarne lo sfruttamento. Leggi

La pandemia è finita (ma solo per i ricchi)

I super ricchi hanno evitato le conseguenze del covid noleggiando aerei privati o pagando esclusive cure mediche. Con tasse più alte sui loro patrimoni si potrebbe avere una sanità universale, e i ricchi resterebbero comunque tali. Leggi

Il vero motivo del successo di Amazon

Oggi ha 1,5 milioni di dipendenti ed è la più potente piattaforma mondiale di commercio online fuori dalla Cina. Eppure non è questa la sua attività più redditizia e la vera fonte della sua ricchezza economica. Il video di Le Monde. Leggi

pubblicità
Il kiwi della discordia

Il vano tentativo della neozelandese Zespri di riprendere il controllo delle coltivazioni illegali di kiwi in Cina è il sintomo dell’impotenza del piccolo paese di fronte al gigante asiatico. Leggi

Anche le religioni sono nella morsa del mercato e della concorrenza

La pandemia ha accelerato tendenze già in atto dovute al calo di fedeli in tutte le confessioni. Per far quadrare i bilanci le chiese vendono i loro immobili o scelgono di unirsi a congregazioni economicamente più solide. Leggi

L’attivismo di facciata dei colossi petroliferi

La giustizia razziale, il femminismo e i diritti lgbt sono argomenti sempre più usati dalle multinazionali del petrolio per dare un aspetto positivo alle loro attività di estrazione di combustibili fossili. Leggi

In California è partita la nuova corsa all’oro

Negli ultimi anni la domanda di oro è aumentata. Le conseguenze dell’intensa attività mineraria sono sia economiche sia ambientali. Leggi

Le sanzioni possono essere un’arma a doppio taglio

Le sanzioni sono un atto di guerra, economica sì, ma pur sempre guerra, e nel 2021 Washington ne aveva attive 9.421. Sono uno strumento facile da imporre e fare approvare, ma difficili da ritrattare. Eppure sembrano essere diventate un tic della diplomazia internazionale. Leggi

pubblicità
Abbonati a Internazionale per leggere l’articolo.
Gli abbonati hanno accesso a tutti gli articoli, i video e i reportage pubblicati sul sito.
Sostieni Internazionale
Vogliamo garantire un’informazione di qualità anche online. Con il tuo contributo potremo tenere il sito di Internazionale libero e accessibile a tutti.