Economia

L’Europa delle disuguaglianze 

A pochi giorni dalle elezioni europee un lavoro di ricerca registra alcune tendenze: rispetto a quarant’anni fa i ricchi sono ancora più ricchi, i poveri sono aumentati, e la coesione tra stati è ancora lontana. Leggi

Che succederà senza un accordo sui dazi tra Washington e Pechino

L’economia reale cinese sta già rallentando, e i nuovi dazi annunciati da Trump possono far precipitare la Cina e il mondo in una nuova recessione. Leggi

pubblicità
L’attivista Brett Scott sfida il potere dell’alta finanza

“Cerco di cambiare il sistema finanziario perché non rispetta l’ambiente e il tessuto sociale”. Intervista al giornalista economico sudafricano. Leggi

L’olio di palma influenza le elezioni indonesiane

Le restrizioni dell’Unione europea sull’uso dell’olio vegetale hanno causato un ribasso dei prezzi e il malumore dei produttori indonesiani. In vista delle elezioni il governo alza la voce. Leggi

L’impero degli occhiali

Un’unica multinazionale domina il mercato mondiale degli occhiali. Come si è arrivati alla fusione tra l’azienda francese di lenti da vista Essilor e il produttore italiano di montature Luxottica, che si sta rivelando più complicata del previsto.
Dall’archivio di Internazionale. Leggi

pubblicità
Smetteremo di riciclare rifiuti?

Per decenni gli Stati Uniti hanno spedito in Cina la maggior parte dei materiali da riciclare. Ma ora la Cina ha deciso che non li vuole più. Leggi

La Brexit minaccia di mandare in rovina gli agricoltori

Gli asparagi coltivati nel Regno Unito sono considerati dai cuochi tra i migliori del mondo. La mancanza di lavoratori stagionali minaccia tuttavia l’industria dell’asparago nazionale e la sostenibilità di molte aziende. Leggi

La Nuova via della seta porta anche in Italia

Durante la visita in Italia del presidente cinese Xi Jinping, il governo dovrebbe firmare il memorandum d’intesa per l’adesione alla Nuova via della seta. Ma davvero sarà una firma senza ricadute politiche? Leggi

Il reddito delle illusioni

L’introduzione del cosiddetto reddito di cittadinanza è una buona notizia. Le critiche fioccano, sono più o meno fondate, ma non centrano il punto: chi lo paga? Leggi

In fondo all’Africa

A Dickson si arriva solo attraverso strade sterrate. Le donne contano i figli morti a causa della carestia e i giovani vorrebbero andarsene. Reportage dal Malawi, dall’archivio di Internazionale. Leggi

pubblicità
Il segreto della forza di Putin

Un ideologo del Cremlino spiega come si tiene in piedi un sistema apertamente autoritario e protettivo nei confronti dell’economia informale come quello russo. Leggi

L’Italia nella bolla del lavoro precario 

Nonostante Conte e Di Maio parlino di boom economici e anni bellissimi, l’industria va male. Un’analisi dei dati svela che dietro alle previsioni negative c’è anche da aggiungere la crescita di un lavoro sempre più precario. Leggi

La lotta dei pastori sardi si combatte nei supermercati

Oggi i supermercati hanno l’opportunità di raccontare la filiera, mostrare chi produce ciò che troviamo sullo scaffale, restituire identità al cibo. Leggi

Prima gli italiani. Ricchi

Il consiglio dei ministri discute oggi l’“autonomia differenziata” del Veneto, della Lombardia e dell’Emilia-Romagna. Una riforma che rischia di demolire alla radice l’impalcatura dello stato sociale e creare cittadini di serie A e di serie B. Leggi

La rivolta del latte in Sardegna

I pastori sardi protestano da una settimana contro il calo del prezzo del latte. E minacciano di bloccare le elezioni regionali, previste il 24 febbraio. Leggi

pubblicità
Viaggio nelle fabbriche cinesi di Babbo Natale

A Yiwu c’è la più grande rivendita all’ingrosso di merci del mondo. Quest’anno però i negozianti devono affrontare qualcosa più grande di loro: la guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina. Leggi

Il nuovo volto del colonialismo

La proposta che le potenze straniere acquisiscano terre in Africa per arginare le migrazioni è una versione moderna e alla moda dello sfruttamento coloniale. Leggi

Chi sono e cosa vogliono i gilet gialli

La rabbia per il rincaro dei carburanti si mescola all’insofferenza per una politica ambientalista considerata discriminatoria al di fuori delle grandi città. Leggi

Plasmano

Le infrastrutture digitali che condizionano le nostre vite sono controllate da un piccolo gruppo di miliardari e sono troppo importanti per lasciargliele gestire come vogliono. Leggi

Lezione di marketing per Dolce&Gabbana

Gli stilisti italiani avrebbero dovuto tenere una sfilata di moda a Shanghai. Ma una loro pubblicità ritenuta offensiva li ha costretti ad annullare tutto, insegnando che non si gioca con il sentimento nazionale dei cinesi. Leggi

pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.