New York, 9 gennaio 2022 (Scott Heins, Getty Images)

Almeno diciassette persone, tra cui otto bambini, sono morte a causa di un incendio scoppiato in un condominio nel Bronx, a New York. “Secondo le autorità è il peggior incendio dal 1990, quando 87 persone morirono in un locale notturno sempre nel Bronx”, scrive il New York Times. L’incendio sembra che sia partito da una stufa elettrica. I residenti sarebbero scappati lasciando le porte aperte, e così il fumo si sarebbe diffuso nel palazzo, causando molte vittime. Nel condominio c’erano diversi immigrati africani, che avevano scelto di vivere in quella zona per essere vicino alle moschee. Il palazzo era stato costruito nel 1972 e non aveva scale antincendio. A quanto pare molti residenti hanno ignorato l’allarme antincendio perché erano abituati a sentirlo suonare continuamente, anche più volte al
giorno. ◆

Questo articolo è uscito sul numero 1443 di Internazionale, a pagina 30. Compra questo numero | Abbonati