L’aereo su cui viaggia la squadra femminile di calcio di una scuola si schianta in mezzo al nulla. La spietata lotta per la sopravvivenza delle ragazze genera dei traumi che si porteranno dietro a lungo. Questo mix di generi tra dramma di sopravvivenza, film per adolescenti e horror cruento (con un tocco di Blair witch project) è molto meglio del pasticcio che può sembrare sulla carta. Spiritosa, tagliente, cupa, consapevolmente trash e raccapricciante, la serie si appoggia sulle ottime interpretazioni di Juliette Lewis, Melanie Lynskey, Ella Purnell e, ciliegina sulla torta, Christina Ricci.
The Times

Questo articolo è uscito sul numero 1443 di Internazionale, a pagina 80. Compra questo numero | Abbonati