Per la prima volta nella storia, la conferenza episcopale neozelandese ha rivelato che il 14 per cento del clero del paese è stato accusato di abusi su adulti e minorenni. La chiesa ha riconosciuto l’esistenza di 1.680 casi di presunti abusi, ma secondo le vittime si tratta di una piccola percentuale del numero reale, scrive Stuff. La rivelazione precede di una settimana l’inizio delle udienze della commissione reale d’inchiesta sugli abusi.

Questo articolo è uscito sul numero 1446 di Internazionale, a pagina 28. Compra questo numero | Abbonati