Hugo Torres, ottobre 2017 (Oscar NAVARRETE, AFP/Getty Images)

Il 12 febbraio l’ex guerrigliero sandinista Hugo Torres, da tempo critico con il governo autoritario del presidente Daniel Ortega, è morto in ospedale, all’età di 73 anni. “Era stato arrestato a Managua insieme ad altri oppositori politici a giugno del 2021 e da almeno due mesi non si avevano informazioni su dove si trovasse né sulle sue condizioni di salute”, scrive El Faro. Durante la dittatura di Anastasio Somoza, Torres aveva partecipato a un’operazione per liberare alcuni guerriglieri detenuti, tra i quali c’era lo stesso Ortega.

Questo articolo è uscito sul numero 1448 di Internazionale, a pagina 29. Compra questo numero | Abbonati